le notizie che fanno testo, dal 2010

Aumento benzina più 378 annui. Aggravio per famiglia: 673 euro annui

Prezzi benzina alle stelle, gasolio quasi "inarrivabile", aumenti del costo carburante ormai insostenibili. Federconsumatori fa il calcolo dell'aumento benzina e diesel rispetto ad Agosto 2011. In media 31,5 cent. al litro in più. E la CGIA di Mestre fornisce le cartine di tornasole.

Mentre la CGIA di Mestre rivela che negli ultimi 10 anni le tariffe pubbliche sono aumentate in modo iperbolico, con un incremento del costo della vita pari al 24%, per il futuro sembra che questa tendenza verrà pedissequamente ripettata. A partire naturalmente dal costo dei carburanti che sta diventando ormai insostenibile. E' Federconsumatori ad annunciare le variazioni rispetto ad Agosto 2011. Rispetto allo scorso anno infatti la benzina costa 30 centesimi in più e per il gasolio si arriva a 32 centesimi rispetto ad Agosto scorso. Federconsumatori denuncia il fatto che per il prezzo della benzina si è arrivati a punte di 1.93 al litro, mentre per il diesel fino a 1.80 al litro. Facile per l'associazione dei consumatori, comprensivo l'ultimo "sciagurato aumento delle accise" calcolare l'aumento ponderato: 31,5 cent. litro per per i due carburanti, benzina e gasolio autotrazione. Facendo un altro piccolo conto ecco che per i pieni si spenderanno in più 378 euro annui. Ma non è finita qui per la famiglia italiana che, sempre dati CGIA di Mestre si ritrova con un reddito "tornato ai livelli di 10 anni fa". Tutto in Italia, grazie alle mirabili politiche del passato (ma anche del presente e del futuro) viaggia su gomma e così per il costo della benzina e del gasolio tutto aumenterà. Federconsumatori dati alla mano stima che l'aggravio per famiglia sarà di 673 euro, calcolando in 295 euro i maggiori costi del trasporto. Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti a questo proposito osservano: "Queste cifre spiegano quale accanimento vi sia contro le famiglie, che poi inevitabilmente con un potere di acquisto ridotto ai minimi termini condizionerà la domanda di mercato con le conseguenze recessive che sono sotto gli occhi di tutti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: