le notizie che fanno testo, dal 2010

Aumento benzina: 1,6 al litro, record. E aumenta pure l'accise

L'Italia continua a battere i suoi record passati in fatto di aumenti di benzina. La benzina, ifatti, ha ormai toccato la soglia di 1,6 euro al litro nella media nazionale. In su anche il prezzo del gasolio. E pure l'accise aumenta.

L'Italia continua a battere i suoi record passati in fatto di aumenti di benzina. Secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, infatti, la benzina ha ormai toccato la soglia di 1,6 euro al litro nella media nazionale, dopo che la Eni, e poi anche la Tamoil, hanno rialzato i prezzi della verde. Anche il gasolio, una volta conveniente, ormai raggiunge quasi il costo della verde, con i suoi 1,533 di media. Eppure sul mercato del Mediterraneo si sarebbe registrato una caduta dei prezzi, tanto che Federconsumatori sottolinea come questo sia "un prezzo medio inaudito ed immotivato". "Neanche quando nel luglio 2008 il petrolio è schizzato a 148 Dollari al barile - ricorda la Federconsumatori - la benzina ha mai raggiunto prezzi simili! Allora, infatti, si attestava a 1.56 Euro al litro". In risposta l'Unione Petrolifera, che replica: "Il confronto con il 2008 nei termini avanzati dai consumatori è improprio in quanto deve tenere conto dell'effetto del cambio applicato alle quotazioni dei prodotti raffinati e non del barile di greggio tal quale da cui non si ottiene solo benzina". Ad essere maggiormente gravati da questi aumenti della benzina, che ormai sembrano costanti, soprattutto le imprese, tanto che la CIA propone la reintroduzione dell'"accisa zero". Ad oggi, però, tale ipotesi sembra davvero essere inapplicabile visto che nel Dl omnibus è previsto, al contrario, un aumento dell'accisa, come ricordava un paio di giorni fa anche Francesco Boccia, coordinatore delle commissioni Economiche del Gruppo del PD alla Camera, commentando la notizia della possibile manovra correttiva di giugno da 7-8 miliardi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: