le notizie che fanno testo, dal 2010

Aumenti benzina, prezzi alle stelle. Con picchi record da 1,822 euro

Aumenti della benzina in tutta Italia, con prezzi record e picchi alle stelle. E pensare che l'Iran non ha ancora tagliato ai paesi membri dell'Unione Europea le sue forniture di petrolio.

Nonostante l'Iran non abbia ancora tagliato le forniture di petrolio diretto in Europa (http://is.gd/2t8TuE), il prezzo della benzina (e del gasolio) continua a salire a livelli che fino a pochi anni fa si sarebbero detti impensabili. E invece vedere pompe di benzina che espongono un prezzo pari a 1,822 euro/litro per la benzina e di 1,736 euro/litro per il diesel non è più solo un incubo.
Questi due dati sono solo esempi record di aumenti, però, che stanno toccando tutta la Penisola, con Esso che ha aumentato di 1 centesimo il prezzo raccomandato della benzina e IP che è salita di 3 centesimi sulla verde mentre è scesa di 1 centesimo sul diesel, e con Tamoil che ha aumentato invece di 0,6 centesimi il prodotto leggero. Secondo un monitoraggio di quotidianoenergia.it, nel fine settimana appena trascorso, il prezzo medio praticato per la benzina (in modalità servito) va dall'1,760 euro/litro negli impianti dell'Eni all'1,766 in quelli di IP e Tamoil, mentre il prezzo dei no-logo sale a 1,682 euro/litro. Non possono certo tirare un sospiro di sollievo i proprietari delle diesel, che all'IP, in media, spendono 1,716 euro/litro mentre alla Tamoil si arriva a 1,722 euro/litro. Salito anche il prezzo del Gpl, che si attesta a 0,745 euro/litro nei distributori Eni e lo 0,756 da TotalErg e Tamoil (no-logo a 0,728).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# aumenti# benzina# Eni# Europa# Iran# petrolio# record