le notizie che fanno testo, dal 2010

Alessandro Haber: bacio a Lucia Lavia solo "interpretazione creativa"

Alessandro Heber è stato sostituito dalla compagnia del Teatro Stabile di Bologna. Lucia Lavia, infatti, sembra avere intenzione di denunciarlo per tentata violenza pr un bacio troppo appassionato e per la reazione che ne è seguita.

La vicenda è ancora tutta da chiarire, e forse bisognerà per questo attendere la verità processuale. Le parti in causa sono la figlia d'arte di Gabriele Lavia e di Monica Guerritore, Lucia (19 anni) e il noto attore Alessandro Haber, 65 anni. Tutto sembra essere nato da un bacio un po' troppo realistico che Alessandro Haber avrebbe dato a Lucia Lavia durante le prove dell'Otello shakespeariano. Per la Desdemona Lucia Lavia il bacio sarebbe stato davvero troppo passionale, e per questo avrebbe schiaffeggiato l'Otello Haber, che ha reagito pare abbastanza violentemente, rispondendo non solo con uno stesso shiaffo ma anche con pesanti insulti. A dividere i due attori Maurizio Donadoni nei panni di Jago. I fatti risalirebbero a mercoledì e due giorni dopo arriva la notizia che Lucia Lavia ha deciso di denunciare Alessandro Haber per tentata violenza. La cooperativa del Teatro Stabile di Bologna, che mette in scena l'Otello, decide quindi di sostituire Alessandro Haber (ad una settimana dal debutto) con Franco Branciaroli, anche se i più maliziosi non mancano di sottolineare che la immediata disponibilità dell'attore è stata un vero colpo di fortuna, visto che in passato ha già interpretato l'Otello e proprio sotto la regia di Gabriele Lavia. Il regista Nanni Garella spiega di aver visto "una scena assurda e totalmente inqualificabile", affermando che Alessandro Haber avrebbe "superato tutti i limiti accettabili" e che "estrometterlo dalla compagnia era una conseguenza inevitabile". Da parte sua Haber spiega prima di tutto che valuterà, insieme ai suoi legali, se il teatro poteva davvero "cacciarlo", ma soprattutto sottolinea di non essere stato "scorretto" con Lucia Lavia, perché l'unico intento, sostiene, era "dare vita e corpo" al suo Otello. "Ero alla ricerca della chiave interpretativa del personaggio" racconta Haber, chiedendosi anche se in realtà "tutta questa montatura" non sia "finalizzata solo a dare pubblicità alla giovane attrice". Lucia Lavia per adesso non sembra aver lasciato dichiarazioni, solo il suo legale sottolinea che quello di Alessandro Haber sarebbe stato un "approccio eccessivo da parte di un uomo di 65 anni nei confronti di una ragazza di 19", spiegando però che quello del bacio non sarebbe "un evento unico". "Lucia Lavia - conclude il suo avvocato - ha sopportato, come altri attori e tecnici. Poi correttamente non ha più sopportato". Ma Alessandro Haber parla però di accuse "infamanti". "La mia era esclusivamente una interpretazione creativa non colta dall'attrice Lavia, la quale ha avuto una reazione del tutto ingiustificata ed eccessiva, forse per la sua giovane età ed inesperienza - spiegherebbe l'attore (Tgcom - http://is.gd/XpTX1x) - Ritengo a questo punto che quanto accaduto sia divenuto oggetto di una strumentalizzazione finalizzata a dare pubblicità allo spettacolo, alla compagnia e alla giovane attrice. Dopo aver dedicato una vita al teatro e dopo 40 anni di carriera nel mondo dello spettacolo, dal teatro al cinema, dalla tv alla musica, dopo tanti riconoscimenti di pubblico, di critica e di premi, mi doveva capitare pure questa. Sono molto sorpreso, avvilito ed amareggiato per come la Cooperativa Nuova Scena con la quale collaborato ad alti livelli per più di venti anni, si sia piegata alle richieste della potente famiglia Lavia e Guerritore".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: