le notizie che fanno testo, dal 2010

Attentato Barcellona: morti due italiani. Dietro cellula terroristica organizzata

Dietro gli attentati a Barcellona e Cambrils c'è una unica cellula terroristica "organizzata" con base in Catalogna, assicura la polizia spagnola. Tre gli italiani rimasti feriti sulla Rambla. Morti nella strage di Barcellona due italiani.

La Spagna sotto attacco dei terroristi. Secondo i media spagnoli la CIA aveva anche avvisato le autorità locali per segnalare il rischio di un possibile attentato jihadista a Barcellona. Ieri pomeriggio un furgone è piombato a tutta velocità sulle persone che passeggiavano sulla Rambla, un viale di Barcellona lungo un chilometro e quattrocento metri che collega Placa de Catalunya con il porto antico. Il bilancio è di 13 morti e un centinaio di feriti, di cui 15 gravi.

Qualche ora dopo l'attentato di Barcellona, lo scenario stava per ripetersi nella notte a Cambrils, località turistica della costa a sud-ovest della capitale catalana. Gli attentatori si sono nuovamente lanciati con un'auto contro la folla nell'area pedonale del lungomare, causando una decina di feriti, ma sono stati intercettati dalla polizia che ha bloccato la vettura. Ne è nato un conflitto a fuoco e 5 terroristi sono stati uccisi: la polizia riferisce che indossavano cinture esplosive (successivamente rivelatesi false) da kamikaze.
Successivamente una persona è stata arrestata alle prime ore del mattino a Ripoll (Girona) poiché sospettata di essere coinvolta nell'attentato di Cambrils.

Al momento, invece, non è chiaro se l'autista alla guida del furgone che ha falciato la folla per 600 metri a Barcellona sia in fuga o sia tra gli attentatori uccisi nella notte a Cambrils. Quel che è certo è che l'uomo che ha affittato il furgone per compiere l'attentato ha consegnato un permesso di soggiorno con il nome di Driss Oukabir, un 28enne di origine marocchina in regola in Spagna. Nella serata di ieri, però, il sospetto che il vero autore dell'attentato a Barcellona sarebbe il fratello 18enne Moussa, arrivato in Spagna da una settimana, che gli avrebbe rubato i documenti. Driss Oukabir infatti è stato fermato quando si è recato al commissariato per denunciare il furto dei suoi documenti.

Il ministro regionale degli Interni della Catalogna, Joaquim Forn, assicura comunque che "c'è un collegamento tra l'attentato a Cambrils e quello di Barcellona". Il procuratore capo dell'Audiencia nacional spagnola, Javier Zaragoza, precisa inoltre che non si tratta di lupi solitari, ma membri di una cellula terroristica "pianificata e organizzata" con base in Catalogna.
Sembra infatti che anche l'esplosione di una casa ad Alcanar avvenuta nella notte tra mercoledì e giovedì abbia un collegamento con i due attentati, poiché nell'appartamento c'erano una dozzina di bombole di gas. Nella casa abitavano due fratelli magrebini, uno è morto mentre l'altro è rimasto ferito ed è stato arrestato. Tra le macerie della casa crollata sono stati trovati documenti che consentono di stabilire il collegamento con la strage di Barcellona e l'attentato a Cambrils.

Ci sono persone di diciotto nazionalità tra coloro che sono rimasti coinvolti nell'attentato di Barcellona. L'ambasciatore a Madrid Stefano Sannino fa sapere ufficialmente che sono 3 gli italiani rimasti feriti nella strage. Dopo essere stati ricoverati negli ospedali di Barcellona, due degli italiani sono già stati dimessi mentre il terzo ha riportato fratture ma "la sua condizione di salute non è grave né complessa" assicura l'ambasciatore.
Tom's Hardware fa sapere però che un loro collega è rimasto ucciso nell'attentato di Barcellona. Si tratta di Bruno Gulotta, responsabile marketing e vendite di Tom's Hardware. Come si spiega, Bruno Gulotta era a Barcellona in ferie con la sua compagna e con i due figli, rimasti illesi.
La Farnesina informa inoltre che a rimanere ucciso nella strage di Barcellona c'è anche un altro italiano. Il premier spagnolo Mariano Rajoy, nel confermare la "matrice jihadista" dell'attentato, ha annunciato tre giorni di lutto nazionale in tutta la Spagna.

© riproduzione riservata | online: | update: 18/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Attentato Barcellona: morti due italiani. Dietro cellula terroristica organizzata
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI