le notizie che fanno testo, dal 2010

Asteroide 2004 BL86: occhio al Triangolo invernale, tra Betelgeuse e Sirio

Un enorme asteroide passerà infatti oggi, 26 gennaio 2015, vicino alla Terra, o meglio a circa 3 distanze lunari. Si tratta dell'asteroide 2004 BL86 e per gli appassionati sarà possibile osservarlo attraverso i telescopi su internet come Virtual Telescope e Slooh.com oppure con un telescopio GoTo, puntato in direzione di Giove. L'asteroide passerà infatti tra le stelle Betelgeuse e Sirio, che insieme alla stella Procione forma il Triangolo invernale.

Occhi puntati verso il cielo. Un enorme asteroide passerà infatti oggi, 26 gennaio 2015, vicino alla Terra, ma gli esperti rassicurano che non ci sarà alcun pericolo. Il passaggio più ravvicinato alla Terra dell'asteroide 2004 BL86, dal diametro di quasi 1 km, sarà alle ore 16:20 (UTC) quando ci separeranno circa 3 distanze lunari (1,2 milioni di km) dalla grande massa rocciosa. Solo tra 200 anni l'asteroide 2004 BL86 passerà nuovamente così vicino alla Terra, ma nonostante questo non sarà facile per gli appassionati osservarne il transito, e per gli astrofili sarà necessario possedere almeno un telescopio GoTo. Per trovare l'asteroide 2004 BL86 bisognerà guardare nelle direzione di Giove e individuare la stella Procione, che forma il Triangolo invernale insieme a Betelgeuse e Sirio. L'asteroide 2004 BL86 passerà infatti tra le due stelle. Se invece si preferisce osservare il passaggio dell'asteroide 2004 BL86 da casa e in tutta comodità basterà collegarsi con il Virtual Telescope, magari cogliendo al contempo l'occasione per offrire un contributo al progetto tutto italiano, oppure con l'osservatorio Slooh.com. Gli scienziati professionisti, invece, non perderanno l'occasione di questo passaggio ravvicinato per cercare di osservare il più possibile la superficie dell'asteroide 2004 BL86, che sarà "disegnata" attraverso i segnali radar di ritorno lanciati dal Deep Space Network della NASA e dall'Osservatorio di Arecibo di Puerto Rico. Le immagini in bianco e nero potranno infatti rivelare dettagli senza precedenti sugli asteroidi. "La cosa che ci entusiasma di più è che non sappiamo nulla, ma è probabile che impareremo molto e vedremo un sacco di dettagli" sottolinea entusiasta Lance Benner del Jet Propulsion Laboratory della NASA di Pasadena, in California.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# asteroidi# Giove# NASA# Puerto Rico# stelle# telescopio