le notizie che fanno testo, dal 2010

Alta Velocità: 40 arresti per infiltrazioni mafiose in sub appalti Terzo Valico

Sono 40 gli arrestati, più due persone interdette dai pubblici uffici, dell'operazione condotta dalla Dia di Reggio Calabria su infiltrazioni mafiose in alcuni sub appalti per la realizzazione delle linee ferroviarie dell'alta velocità, come quella del Terzo Valico. Tra gli arrestati presunti appartenenti alla 'ndrangheta e a cosche del reggino.

L'inchiesta della Polizia e della Dia su infiltrazioni mafiose in alcuni sub appalti per la realizzazione delle linee ferroviarie dell'alta velocità, come quella del Terzo Valico, si chiude con l'arresto di 40 persone, tra Calabria, Lazio, Liguria e Piemonte.
Come riferisce la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria, sono 34 le persone le persone condotte in carcere (tutti presunti appartenenti alla 'ndrangheta e a cosche del reggino), mentre altre 6 sono finite ai domiciliari. Altri due indagati sono stati invece interdetti dai pubblici uffici. Le accuse nei confronti dei 42 indagati sono, a vario titolo, associazione per delinquere di stampo mafioso, concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione, intestazione fittizia di beni e società.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: