le notizie che fanno testo, dal 2010

Sgomento in Bundesliga: arbitro tenta suicidio prima della partita

L'arbitro Babak Rafati ha tentato il suicidio poche ore prima della partita che doveva dirigere tra Colonia e Mainz, valevole per la 13ma giornata di Bundesliga. Il direttore di gara, internazionale dal 2008, è stato trovato nella sua stanza d'albergo con i polsi tagliati e in gravi condizioni. La notizia è arrivata dopo poco dell'annuncio del rinvio della partita, tramite l'emittente televisiva Sky che detiene l'esclusiva per il massimo campionato tedesco.

Ancora una triste notizia lega il calcio tedesco con la depressione. La partita che si doveva giocare ieri tra Colonia e Mainz è stata annullata per un tentato suicidio dell'arbitro Babak Rafati. La notizia rievoca quella del portiere della nazionale tedesca Robert Enke, suicidatosi nel 2009 pochi mesi prima dei Mondiali in Sudafrica. Secondo le prime indiscrezioni pervenute da Sky, Rafati sarebbe stato trovato nella sua stanza d'albergo con i polsi tagliati ed è stato subito portato in gravi condizioni in un'ospedale della città di Colonia. La partita, valevole per la 13ma giornata di Bundesliga, è stata annullata a circa quaranta minuti dal calcio d'inizio comunicando solamente che l'arbitro non si era presentato e non si era trovato un sostituto. Sullo stesso sito del Colonia è apparso un comunicato simile ma, in seguito, si è venuta a sapere la drammatica notizia. "Le condizioni di salute di Babak Rafati sono stabili" ha assicurato in un secondo momento il presidente della federazione calcistica tedesca, Theo Zwanziger. Babak Rafati, 41enne di Hannover, debuttò il 6 agosto del 2005 proprio nella gara che vedeva affrontarsi Colonia e Mainz. Da allora ha arbitrato 84 partite della massima divisione tedesca ed è divenuto arbitro internazionale nel 2008, andando a sostituire il noto Markus Merk.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# calcio# Colonia# depressione# Mondiali# Sky# Sudafrica# suicidio