le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, Ostia: uomo 77 entra in ascensore ma precipita nel vuoto

Un uomo di 77 anni, che abitava al terzo piano di un palazzo popolare di Ostia (Roma), ha aperto le porte dell'ascensore ma non si è accorto che il vano dell'elevatore non c'era, precipitando nel vuoto.

Tragedia ad Ostia (Roma), dove un uomo di 77 anni è precipitato nel fondo del cubicolo dell'ascensore perché quando ha aperto la porta il vano non aveva raggiunto il piano. E' questo, infatti, quello che si suppone sia accaduto all'anziano ritrovato cadavere dal tecnico dell'ascensore, chiamato dal condominio per controllare il corretto funzionamento dell'apparecchio a seguito di alcune segnalazioni. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo, che abitava al terzo piano di una palazzina di case popolari a Ostia, avrebbe aperto le porte dell'ascensore (che di norma rimangono bloccate se questo non raggiunge il piano) ma non si sarebbe accorto che la cabina dell'elevatore non c'era, precipitando quindi nel vuoto. Il ritrovamento del corpo pare sia avvenuto solo qualche ora più tardi, quando appunto è giunto nel palazzo l'ascensorista che ha fatto la macabra scoperta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Ostia# Roma