le notizie che fanno testo, dal 2010

Pillola anticoncezionale gel: attenzione a effetti collaterali

La pillola "che si spalma" sta accendendo gli entusiasmi del popolo femminile. Essendo in crema sarà diversa dalla pillola in confetti o in cerotti! E invece no, e chi scrive che è "senza effetti collaterali" si sbaglia. Anche in crema, la "pillola" è pur sempre un farmaco.

Grande entusiasmo e curiosità per la nuova "pillola" anticoncezionale che invece di essere a "forma di pillola", appunto, o di cerotto, o di iniezione è sotto forma di una crema, di un gel.
E si sa, le creme, nel mondo femmilile, e oggi anche nel mondo maschile, hanno grande fascino e per loro stessa "consistenza", ispirano fiducia.
Una crema come impatto psicologico è senz'altro meno forte di un'iniezione o di una pillola e questo le case farmaceutiche lo sanno bene.
Questo nuovo contraccettivo, in forma di "crema" o di "gel", è un nuovo preparato farmaceutico sviluppato dal "Population council Research Centre" insieme ad Antares Pharma.
Pare che applicando 3mg sulla pelle OGNI GIORNO (quindi se vi "dimenticate" la crema sarebbe come "dimenticarvi" la pillola) questa "pillola liquida" proteggerebbe come gli anticoncezionali tradizionali a "forma" di confetto.
Il gel è molto simile al cerotto contraccettivo ma pare che la sua composizione di progesterone ed estrogeni, assorbiti attraverso la pelle, sia più tollerato dalle donne che lamentano di aumentare di peso e di soffrire di nausea.
Chiaramente sono gli stessi produttori della pillola gel a decantare i vantaggi della "pillola spalmabile" anche se non possono nascondere il fatto che la sperimentazione sia per ora un po' limitata.
Lo studio clinico ha coinvolto appena 18 donne tra i 20 e i 30 anni che hanno usato il gel per 7 mesi. Nessuna è rimasta incinta, questo sarebbe il trionfo della "pillola" spalmabile e tutte stavano "meglio" che con la pillola tradizionale. Pare.
Il principio attivo della pillola gel è il Nestorone(R) (Nestorone 16-methylene-17alpha-acetoxy-19-norpregn-4-ene-3,20-dione), "a versatile synthetic progestin similar to the natural hormone progesterone" che nei ratti da laboratorio non ha dimostrato tossicità anche se devono ancora essere fatti altri studi sulla sua carcinogenicità (http://www.popcouncil.org/projects/267_Nestorone.asp).
Insomma, c'è ancora molto da studiare, e da leggere e da informarsi. Scrivere trionfanti che questo anticoncezionale gel è "senza effetti collaterali" come si legge in questi giorni su internet oltre a non essere esatto può anche diventare causa di fraintendimenti e di convincimenti sbagliati sugli anticoncezionali come la "pillola".
La "pillola" in qualsiasi forma sia (o sarà), non è un "bicchiere d'acqua" ma ha sempre bisogno di uno stretto controllo medico. Questo farmaco spesso viene assunto con troppa superficialità e i suoi effetti collaterali, sempre presenti, sono spesso sottovalutati come denunciano i ginecologi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: