le notizie che fanno testo, dal 2010

Super batterio NDM-1 uccide uomo in Belgio

Un batterio ribattezzato NDM-1 sembra essere resistente a qualsiasi titpo di antibiotico. La "possibilità che si prospetti un problema di salute pubblica in tutto il mondo è concreta", scrive la rivista scientifica Lancet Infectious Diseases.

Dall'Inghilterra è partito l'allarme di un batterio resistente agli antibiotici, già ribattezzato NDM-1 (New Delhi-metallo-1) perché importato proprio dai paesi asiatici.
Secondo quanto pubblica la rivista scientifica "Lancet Infectious Diseases", il NDM-1 sarebbe un gene importato in Gran Bretagna da pazienti che hanno subito operazioni chirurgiche all'estero, in particolar modo in Pakistan e in India.
Questo gene sembra resistere a tutti gli antibiotici esistenti e quelli in via di sperimentazione, mettendo quindi in crisi l'intero sistema.
La prima identificazione del NDM-1 è avvenuta nel 2009 e pare che l'enzima prodotto dal batterio sia associato all'E.coli, un batterio dell'apparato digerente che causa infiammazioni intestinali ma anche alle vie respiratorie. La preoccupazione principale dei ricercatori è quella di vedere tale batterio associarsi anche ad altri più pericolosi, e la "possibilità che si prospetti un problema di salute pubblica in tutto il mondo è concreta - si legge sul Lancet, ammonendo che servirebbe - un sistema coordinato di controllo internazionale".
Intanto di oggi la notizia che è morto in Belgio un uomo infettato in Pakistan ricoverato dopo un incidente d'auto. L'uomo era rimasto ferito ad una gamba e stando a quanto si apprende pare che fosse stato infettato dal batterio NDM-1. Nessun antibiotico è riuscito a salvagli la vita.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: