le notizie che fanno testo, dal 2010

Trentino: uccisa l'orsa KJ2 "aggredita" da pensionato, aveva 2 cuccioli

Nonostante fu il pensionato ad aggredire l'orso e non viceversa, i forestali della provincia autonoma di Trento hanno ucciso KJ2, che aveva due cuccioli.

Nonostante fu il pensionato ad aggredire l'orso e non viceversa, il 12 agosto gli agenti del Corpo forestale della provincia autonoma di Trento hanno ucciso il plantigrado perché ritenuta "pericolosa per gli uomini e recidiva", come si legge in un comunicato. Eppure era stato accertato che l'orsa, identificata come KJ2, avesse due cuccioli. Inoltre, l'Enpa ricorda che l'orsa era stata "precedentemente catturata e radiocollarata e quindi perfettamente 'controllabile'.

L'associazione animalista denuncia quindi: "Nessun tavolo istituzionale, nessun esponente di rilievo del mondo scientifico, veterinario e delle associazioni portatrici di pubblico interesse è stato ascoltato. La provincia - e il suo presidente, con la complicità del peggiore Ministro dell'Ambiente nella storia del Governo Italiano - ha semplicemente voluto ignorare le voci di tutti i cittadini - persino della vittima! - autorizzando l'uccisione dell'orsa per accaparrarsi consensi e voti di quell'ormai misero gruppetto di elettori che forse lo voteranno. Complice di quanto avvenuto è infatti una politica di bassissimo livello, di stampo allarmistico e di pura disinformazione, che fa presa su cittadini impreparati, unito ovviamente alla totale incapacità di gestire la situazione da parte degli enti".

L'Enpa rammenta: "Gli orsi sono animali particolarmente protetti e soprattutto non sono un bene privato della provincia 'autonoma' del Trentino, ma sono beni indisponibili dello Stato e quindi della collettività. Evidentemente, però, al Trentino non basta, e con un atto di forza - alle spese di KJ2 - ha voluto sottolineare come intende 'gestire' la fauna sul territorio: pochi giorni fa ha presentato al Governo una proposta di legge, avvallata dalla Commissione dei 12, per avere il 'via libera' alla gestione degli orsi e dei lupi, in maniera da sparare e ammazzarli a loro piacimento. Per questo chiediamo a Paolo Gentiloni e al governo di non cedere a questa richiesta, tra l'altro del tutto incostituzionale".

Viene chiarito infine che "l'ufficio legale Enpa è mobilitato per accertare eventuali responsabilità, a più livelli, e avanzerà richieste ben precise, al governo come anche all'Unione europea che ha elargito cospicui fondi alla provincia di Trento per la gestione del progetto Life. - concluidendo - Oltre al fatto che tali province, classe dirigente compresa, sono ben finanziate dalle tasse dei cittadini".

© riproduzione riservata | online: | update: 16/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Trentino: uccisa l'orsa KJ2 "aggredita" da pensionato, aveva 2 cuccioli
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI