le notizie che fanno testo, dal 2010

Cani e gatti obesi a Natale? Ma il pericolo è il junk food

Cani e gatti obesi a causa delle feste? E' ovviamente un'ipocrisia, perché la vera obesità nasce dall'alimentazione quotidiana del nostro animale, e dal "junk food" che sovente si nasconde nel cibo industriale.

Come ogni anno si lanciano allarmi "obesità" per i nostri amici cani e gatti che sarebbero vittime delle feste natalizie come i loro satolli padroni.
La colpa sarebbe di tonnellate di cibo "passate" sotto il tavolo a Fido implorante e a Fufi che, castrato e privato del suo spazio vitale, si consolerebbe con un pezzo di pasta al forno.
Ovviamente accorgersi del problema solamente per le feste e stigmatizzare questi giorni come la causa del malessere dei nostri animali è a dir poco ipocrita.
Se il cane o il gatto è obeso, logica vuole che sia il suo regime alimentare quotidiano ad essere sballato. E se l'animale è alimentato secondo le istruzioni di scatolame e bustoni e continua ad essere obeso, forse c'è qualcosa che non va in quello che mangia di confezionato.
E' difatti molto strano che da quando il cibo industriale per gli animali domestici è diventato l'unico "pane quotidiano" per i nostri piccoli amici sia scoppiata l'epidemia di obesità, carie, flatulenze, problemi di deambulazione, e tutto il resto che neppure vogliamo citare.
E' curioso come un animale alimentato come natura vuole (ad esempio il gatto, animale carnivoro, solo di frattaglie ecc.) sia in splendida salute e si comporti da felino e non come un pupazzo animatronico che vedremo come regalo sotto l'albero in paradossale sua sostituzione per le nuove generazioni.
Finalmente anche la ricerca veterinaria d'oltre oceano si sta accorgendo di queste problematiche scoprendo la pericolosità del "junk food" anche per gli animali, e forse anche in Italia un giorno si tornerà ad amare, a partire dall'alimentazione, liberamente, i nostri amici animali.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: