le notizie che fanno testo, dal 2010

Balene spiaggiate a Vasto: 4 già morte, davanti a trivelle di Rospo Mare

Sette balene si sono spiaggiate questa mattina a Punta Penna nella zona di Vasto. Purtroppo, 4 cetacei sono già morti, mentre si tenta di salvare e rimettere in mare le altre tre. Mario Mazzocca, assessore all'Ambiente in Abruzzo, si domanda: "Chissà se questa tragedia è casuale. Non vorrei che queste balene ci avessero dato un segnale, con questi animali che vengono a morire nella spiaggia più bella d'Abruzzo ma soprattutto davanti alle piattaforme petrolifere, alle trivelle di Rospo Mare".

Alcuni surfisti hanno questa mattina allertato la Capitaneria di Porto poiché, una volta arrivati a Punta Penna nella zona di Vasto, hanno trovato spiaggiate 7 balene. Stando alle prime informazioni, due cetacei purtroppo erano già morti all'arrivo dei soccorsi mentre altre due balene sono decedute durante i tentativi di spingerle nuovamente in mare. Le balene spiaggiate hanno una lunghezza tra gli 11 e i 12 metri dal peso di circa 11 tonnellate ciascuno. Sulla spiaggia di Vasto è intervenuta la Protezione Civile e gli esperti del Centro recupero cetacei di Padova, nonché i veterinari della Asl provinciale di Chieti e il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna. Sembra che nei giorni scorsi i capodogli erano già stata avvistati al largo delle coste adriatiche, anche se in prossimità delle isole della Croazia. "Abbiamo delineato l'area con un cordone di sicurezza, perché i cetacei devono essere mantenuti calmi senza subire ulteriori stress" spiega il comandante della Capitaneria di Porto di Vasto, Tenente di Vascello Giuliano D'Urso, ammettendo che le operazioni di soccorso non sono semplici. Tanti i volontari che stanno cercando di salvare la vita alle tre balene spiaggiate. Sembra che una di queste per fortuna stia già riprendendo il largo, mentre un secondo cetaceo pare che sia riuscito a riguadagnare le acque più profonde. Il sindaco di Vasto è costretto ad ammettere che la morte dei cetacei "è uno dei disastri ambientali più pesanti di questa Regione", mentre l'assessore all'Ambiente dell'Abruzzo, Mario Mazzocca, dopo il sopralluogo sulla spiaggia di Punta Penna, sottolinea: "Un colpo molto grave per il nostro mare, uno spettacolo davvero impressionante, terribile, - aggiungendo - non vorrei che queste balene ci avessero dato un segnale, con questi animali che vengono a morire nella spiaggia più bella d'Abruzzo ma soprattutto davanti alle piattaforme petrolifere, alle trivelle di Rospo Mare. Chissà se questa tragedia è casuale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: