le notizie che fanno testo, dal 2010

Con un nuovo amore si perdono almeno due amici

Un gruppo di ricercatori dell'Istituto di Antropologia Cognitiva dell'Università di Oxford hanno cercato di dimostrare scientificamente perché quando si forma una coppia certi amici tendono a scomparire.

Un gruppo di ricercatori dell'Istituto di Antropologia Cognitiva dell'Università di Oxford hanno cercato di dimostrare scientificamente perché quando si forma una coppia certi amici tendono a scomparire.
Stando a tale studio presentato al British Science Festival di Birmingham la colpa sarebbe semplicemente da imputare al fatto che il nuovo amore sostituisce certe figure, soprattutto quando ci si deve appoggiare a qualcun altro riguardo cose importanti.
La ricerca dimostra che ogni partner tende ad escludere dalla propria vita almeno un amico e un familiare. Insomma, se prima erano in cinque a ballare l'alligalli in coppia ne bastano solo tre.
La ricerca è diretta da professor Robin Dunbar, lo stesso che ha cercato di spiegare perché su Facebook non si possono avere più di 150 amici a causa di quella che lui chiama "sostenibilità cognitiva".
"Il fatto che quando ci innamoriamo il nostro network si faccia più esiguo non vuol dire che le nostre esigenze siano cambiate - spiega il professor Dunbar - Chiaramente ci appoggiamo di più su una persona in particolare, che è appunto il nostro compagno o la nostra compagna".
Ciò che sembra tralasciare la ricerca è forse il fatto che con un nuovo amore si tende semplicemente ad appoggiarsi vicendevolmente perché, di norma, del compagno/a ci si fida e nessun interesse personale sarà mai più importante del reciproco bene comune.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# amore# Facebook# ricerca# ricercatori# Università