le notizie che fanno testo, dal 2010

Cotronei: cemento amianto in disfacimento, segnalato proprietario immobile

"Gli agenti del Corpo forestale dello Stato, nei giorni scorsi, all'interno del villaggio turistico montano di 'Trepido', al confine tra la Sila Grande e la Sila Piccola, hanno individuato un manufatto coperto da lastre di cemento amianto in disfacimento", espongono in una nota i Forestali.

"Gli agenti del Corpo forestale dello Stato, nei giorni scorsi, all'interno del villaggio turistico montano di 'Trepido', al confine tra la Sila Grande e la Sila Piccola, hanno individuato un manufatto coperto da lastre di cemento amianto in disfacimento" rendono noto i Forestali.
Il CFS prosegue inoltre: "Il proprietario è stato segnalato alla Procura della Repubblica per omessa bonifica e inosservanza dell'obbligo di comunicazione. La pattuglia di forestali, delle stazioni di Petilia Policastro, S. Severina e Cotronei, in perlustrazione nel territorio nella loc. 'Trepido', all'interno dell' omonimo villaggio turistico del comune di Cotronei, ha constatato lo stato di avanzato degrado della copertura di un manufatto, realizzato su due piani fuori terra, in stato di abbandono."
"Il manufatto - rilevano poi le Giubbe Verdi -, immerso all'interno di una fitta e rigogliosa vegetazione arborea, presenta la copertura realizzata con lastre in cemento amianto in avanzato stato di disfacimento e divelta in più punti. Ciò costituisce, di fatto, un potenziale pericolo per la salute umana per effetto delle micro fibre di amianto che inalate causano l'insorgenza di gravi patologie tumorali a carico dell'apparato respiratorio. La struttura si presenta abbandonata e con accesso libero a chiunque. Parti di lastre di eternit, sfaldate dal tetto, sono sparse a terra intorno al manufatto nel cui interno gli agenti hanno trovato anche lastre di eternit accatastate. I forestali individuato il proprietario, (..) commerciante di Crotone, è stato segnalato alla Procura della Repubblica per omessa bonifica e inosservanza dell'obbligo di comunicare un evento potenzialmente in grado di inquinare un sito. Per quest'ultimo aspetto, considerato che il comune di Cotronei, con apposita ordinanza, ha reso obbligatorio la comunicazione di immobili con copertura in lastre di cemento-amianto, al commericiante gli è stata contestata anche una sanzione amministrativa di circa 1.700 euro. La segnalazione sarà inviata anche al comune di Crotone e all'Azienda sanitaria provinciale per i provvedimenti di rispettiva competenza. L'attività è l'esito di controlli eseguiti nell'ambito del programma Focus 'ndrangheta, coordinato dalla Prefettura di Crotone."
"Il tribunale di Crotone alza il tiro per i reati ambientali: a seguito denuncia di un imprenditore di Rocca di Neto reo di aver realizzato nei giorni scorsi un canale di scolo abusivo agli argini dell'alveo del fiume Neto, gli stessi agenti accertatori della Forestale, gli hanno notificato, l'altro ieri, una ordinanza, emessa dal Tribunale di Crotone, di applicazione della misura di divieto di dimora nell'ambito nel comune di residenza. Si spera che tale dispositivo possa essere un ulteriore deterrente per coloro i quali senza scrupolo commettono reati in spregio all'ambiente" viene comunicato infine nella nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: