le notizie che fanno testo, dal 2010

Succhiarsi il pollice evita allergie, ma c'è rischio meteorismo nei bambini

Uno studio rivela che il bambino che si succhia il dito o si mangia le unghie è meno a rischio di allergie. Di contro, però, il succhiarsi il pollice potrebbe causare episodi di meteorismo intestinale nei bambini

Da oggi in poi le mamme ci penseranno due volte prima di rimproverare i figli perché si succhiano il dito o si mangiano le unghie. A difesa dei bambini arriva infatti la scienza, e più precisamente uno studio congiunto pubblicato sulla rivista Pediatrics, condotto dalla Dunedin School for Medicine della Nuova Zelanda e dalla McMaster University del Canada. Secondo tale ricerca succhiarsi il dito o mangiare le unghie non sarebbe poi una così cattiva abitudine, perché aiuterebbe a difendere i bambini dal rischio allergie. Addirittura, lo studio stima che l'efficacia protettiva potrebbe perdurare fino ai 32 anni.

Per arrivare a tali conclusioni, i ricercatori hanno monitorato per diversi anni la salute di 1.037 bambini nati tra 1972 e 1973. I test allergici invece sono stati condotti quando questi bambini hanno raggiunto l'età di 13 e 32 anni. Secondo lo studio, i microbi che il bambino assume succhiandosi il pollice o mangiando le unghie renderebbe infatti l'organismo più forte e meno sensibile ad infezioni ed allergie in particolare. Dall'altra parte, invece, altri studi hanno avvertito che il succhiarsi il pollice può causare episodi di meteorismo intestinale nei bambini, poiché transita una maggiore quantità di aria rispetto a quella richiesta dalla respirazione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: