le notizie che fanno testo, dal 2010

Versilia, 17enne in coma etilico: lo filmano invece di chiamare 118

Spesso le cronache raccontano di storie vissute dai protagonisti come se invece stessero osservando un telefilm. E' il caso di un 17enne, in coma etilico, filmato dai coetanei invece di soccorrerlo.

Sempre più spesso la cronaca di racconta di persone che invece che sentirsi "protagonisti" di una vicenda la "osservano" come se fossero dei semplici spettatori, e questo nonostante un loro pronto intervento potrebbe cambiare il corso della storia. In questo caso, se non fosse sopraggiunta una volante della Polizia, il finale sarebbe potuto essere anche tragico, e a raccontarlo sarebbero state magari delle immagini girate con i telefonini. In Versilia, davanti ad una discoteca di Marina di Pietrasanta, infatti, un ragazzo di 17 anni è stato trovato a terra dalla Polizia (intervenuta sul luogo per tutt'altro motivo) in coma etilico, mentre attorno al giovane c'era un gruppo di coetanei che stavano filmando l'intera scena, senza che a nessuno dei presenti fosse venuto in mente di chiamare il 118. Il ragazzo è stato traportato poi in ospedale e per fortuna sta bene, con i genitori che l'avrebbero "redarguito per la bravata". Gli agenti del commissariato di Polizia di Forte dei Marmi hanno poi ricostruito la vicenda, scoprendo a quanto pare che il 17enne era andato in discoteca con un gruppo di amici, ma che questi non vedendolo più ad un certo punto se ne sono andati senza preoccuparsi se per caso al ragazzo fosse successo qualcosa. I giovani che invece filmavano con i cellulari il 17enne in coma etilico erano altri clienti della discoteca, che a quanto sembra non si erano resi conto delle condizioni del ragazzo perché anch'essi "poco lucidi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: