le notizie che fanno testo, dal 2010

Dl agricoltura, Candiani (Lega Nord): confermare IMU agricola è boiata pazzesca

"Non è così che si rappresenta seriamente l'agricoltura italiana: così si rappresentano i vari Petrini, Farinetti, quelli che fanno il business sull'agricoltura italiana; non quelli che promuovono il Made in Italy, ma quelli che speculano sull'agricoltura italiana", così in una nota Candiani, senatore del Carroccio.

"Il Ministro dell'agricoltura avrebbe potuto almeno compiacerci di un quarto d'ora della propria presenza in quest'Aula. È impegnato all'Expo? Bravo, magari si illude anche di passare da un continente all'altro semplicemente attraversando una strada: quella del cardo o del decumano. No, non è così che si rappresenta seriamente l'agricoltura italiana: così si rappresentano i vari Petrini, Farinetti, quelli che fanno il business sull'agricoltura italiana; non quelli che promuovono il Made in Italy, ma quelli che speculano sull'agricoltura italiana" afferma Stefano Candiani a Palazzo Madama durante la dichiarazione di voto sul dl agricoltura in discussione in Senato.
"Avremmo voluto poter parlare di IMU agricola ma qui ci è stato impedito di farlo - scrive in conclusione il senatore della Lega Nord -, definendo improponibili gli emendamenti sull'IMU agricola, quando si doveva parlare di agricoltura, ritenendoli non pertinenti alla materia. Ma di quali ipocrisie stiamo parlando? Il problema reale, signor Ministro, è che il suo collega Padoan dice che è impossibile nei fatti eliminare l'IMU agricola, mentre il ministro Martina, nella sua prosopopea di marketing, dice invece un giorno sì e l'altro pure: adesso metteremo mano e toglieremo l'IMU agricola. Sapete che avete fatto una boiata pazzesca. Quello è il vero mattone che avete tirato in testa agli agricoltori. Ripeto, l'agricoltura non si fa negli uffici del Ministero o dell'AGEA; l'agricoltura si fa sul campo."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: