le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: paura sul bus, aggressione a colpi di estintore. Codacons: servono telecamere e agenti in borghese

"Ancora un grave episodio di violenza su un autobus della Capitale, con due ubriachi che hanno aggredito un conducente della linea 310 a colpi di estintore, costringendo tutti i passeggeri del mezzo a lasciare la vettura e scendere dal bus", sottolinea in un comunicato il Codacons.

"Ancora un grave episodio di violenza su un autobus della Capitale, con due ubriachi che nella serata di ieri hanno aggredito un conducente della linea 310 a colpi di estintore, costringendo tutti i passeggeri del mezzo a lasciare la vettura e scendere dal bus" informa attraverso una nota il Codacons.
«Oramai i casi di violenza e di aggressioni sui mezzi pubblici della Capitale non si contano più - afferma il presidente Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma - Stavolta, oltre all'autista, ad aver rischiato conseguenze gravi sono stati gli stessi viaggiatori, minacciati e costretti ad abbandonare la vettura. Una escalation che dimostra come Roma sia sempre meno sicura, e come servano misure in grado di contrastare fenomeni di criminalità e violenza».
«Chiediamo in particolare di far salire agenti in borghese sugli autobus della Capitale, in grado di intervenire immediatamente in caso di necessità, e di realizzare un servizio integrato di videosorveglianza attraverso telecamere intelligenti installate in città e sui mezzi pubblici, così da prevenire reati e consentire alle forze dell'ordine interventi mirati» conclude Rienzi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: