le notizie che fanno testo, dal 2010

Vienna, aereo "a secco"? Sono i passeggeri a fare "il pieno" benzina

Incredibile avventura per i circa 600 passeggeri a bordo di quattro jet di una compagnia di charter austriaca, che alla fine hanno dovuto accettare di fare una "colletta" per fare "il pieno" agli aerei. La compagnia pare non avesse più soldi.

Incredibile avventura per i circa 600 passeggeri a bordo di quattro jet di una compagnia di charter austriaca, che alla fine hanno dovuto accettare di fare una "colletta" per poter proseguire il viaggio da Amritsar in India a Birmingham. Stando a quanto si apprende dalle agenzie di stampa, infatti, la compagnia in questione avrebbe fatto scalo a Vienna e lì i quattro jet sarebbero stati fermi per sei ore, impossibilitati a ripartire. Il motivo? Era finita la benzina e a quanto pare la compagnia non aveva soldi a sufficienza per fare rifornimento. Così i passeggeri, probabilmente dopo ore di "resistenza", hanno dovuto cedere e, scesi dagli aerei, una volta raggiunto un bancomat hanno ritirato fino a 130 sterline per permettere al jet di fare "il pieno" e continuare così finalmente il viaggio. Il fatto è stato riportato dal Daily Mail, anche se non è chiaro se poi la compagnia abbia risarcito o meno i passeggeri che hanno aderito alla "colletta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# bancomat# benzina# India# Vienna