le notizie che fanno testo, dal 2010

Nigeria: aereo si schianta a Lagos, forse non idoneo a volare

Un aereo della Dana Air si è schiantato a Lagos, in Nigeria, ed ha preso fuoco. Il presidente del Paese africano ha dichiarato 3 giorni di lutto. La scatola nera rivelerà il perché dell'incidente, che ha causato almeno 15e vittime.

Quello avvenuto ieri a Lagos è uno degli incidenti più gravi nella storia dell'aeronautica della Nigeria.
Un aereo della compagnia nigeriana Dana Air si è infatti schiantato nel popoloso quartiere di Agege, a Lagos, città con circa 14 milioni di abitanti, per cause ancora da accertare.
Dopo lo schianto l'aereo ha preso fuoco, e i primi testimoni che hanno raggiunto il luogo del disastro hanno potuto vedere almeno 10 cordi carbonizzati.
A bordo del veivolo vi erano 147 passeggeri e 6 dell'equipaggio, per un totale di 153 persone rimaste uccise nel terribile incidente aereo, ma il numero dei morti è destinato a salire con vittime della popolazione a terra.
Stando alle prime ricostruzioni, l'aereo della Dana Air, che opera sul mercato nigeriano dal 2008, proveniva da Abuja e doveva atterrare proprio a Lagos, ma a circa 11 miglia nautiche dall'aeroporto il comandante ha lanciato un segnale di "may day", ricevuto dalla torre di controllo che però non ha potuto fare altro che assistere inerme alla terribile scena.
Testimoni raccontano infatti che l'aeroplano è volato per almeno 5 minuti a bassa quota, per poi urtare un edificio di due piani e prendere fuoco.
Qualche media locale ipotizza che l'aereo possa aver urtato cavi di alimentazione mentre si avvicinava all'aeroporto di Lagos, mentre il sito internet della CKN Nigeria lascia intendere come il veivolo non fosse in realtà idoneo al volo, poiché era stato in riparazione per diverse settimane.
Solo la scatola nera potrà però rivelare con certezza cosa sia successo negli attimi prima dello schianto al suolo.
Il presidente della Nigeria Goodluck Jonathan ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale per il disastro aereo di Lagos, mentre la Farnesina ha attivato l'Unità di Crisi per capire se tra le vittime ci possa essere anche qualche italiano, ma si tende ad escluderlo.
In Nigeria il problema della sicurezza in volo comincia a diventare impellente, visto che nel corso degli ultimi 17 anni si contano oltre 1500 vittime, e sempre ieri un aereo cargo è precipitato in fase di atterraggio all'aeroporto internazionale di Accra, capitale del Ghana, uccidendo almeno dieci persone.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: