le notizie che fanno testo, dal 2010

Disastro aereo EgyptAir: non c'è stata nessuna esplosione. Ecco perché

Qualcuno sembra avere interesse a nascondere la verità del disastro aereo EgyptAir. Un "un alto funzionario egiziano forense" dice all'Associated Press che osservando i resti dei passeggeri del volo MS804 si può dedurre una esplosione. A stretto giro però il capo del reparto di medicina legale dell'Egitto smentisce tale tesi affermando che "è tutto completamente falso". Ecco perché non può esserci stata una esplosione a bordo dell'aereo dell'EgyptAir.

Cominciano a diventare sempre più confuse le informazioni riguardo il volo MS804 della EgyptAir, precipitato in mare nella notte tra mercoledì 18 e giovedì 19 maggio. Tre "canali indipendenti" e successivamente anche la BEA, l'ente per la sicurezza dell'aviazione francese, hanno confermato che prima che sparisse dai radar il sistema ACARS (Aircraft Communication Addressing and Reporting System) aveva inviato automaticamente dei messaggi segnalando la presenza di fumo in cabina di pilotaggio, il che avrebbe potuto far pensare ad un incidente causato dalla cosiddetta sindrome aerotossica ormai riconosciuta ufficialmente.

Ora però dall'Egitto si cominciano a mescolare le carte. Il capo della National Air Navigation Services Company sostiene che l'Airbus A320 prima di scomparire definitivamente dai radar volava alla normale quota di 37.000 piedi negando quindi i report della Grecia che hanno segnalato una progressiva perdita di altitudine prima della scomparsa dell'aereo. Fatto che però verrebbe confermato anche da diversi siti indipendenti che monitorano il traffico aereo commerciale.

Da ricordare inoltre che l'EgyptAir aveva rivelato di aver ricevuto due ore dopo la scomparsa dell'aereo un segnale inviato automaticamente ma poco dopo l'esercito egiziano ha negato tale evento.

Ora il National Air Navigation Services Company egiziano smentisce anche che l'aereo della EgyptAir prima di precipitare ha effettuato una virata di 90 gradi a sinistra (manovra prevista dai manuali in casi di emergenza) e successivamente ha fatto un giro a 360 gradi a destra.

Una tesi, quella che sta ora portando avanti il governo egiziano, che si va quindi a sposare perfettamente con l'ipotesi di una esplosione improvvisa a bordo. Ed infatti oggi "un alto funzionario egiziano forense" ha riferito all'Associated Press che la condizione dei resti umani recuperati sul luogo dello schianto (cioè il mare) del volo MS804 dell'EgyptAir fanno sospettare un'esplosione. Secondo questo funzionario egiziano degli 80 resti dei passeggeri dell'aereo portati finora a Il Cairo "non c'è nemmeno una parte intera del corpo, come un braccio o di una testa".

Il funzionario ha quindi aggiunto che "la spiegazione logica è che si sia trattata di una esplosione" ma "non posso dire che cosa l'abbia causata". Le ipotesi al riguardo però potrebbero essere solo due: una bomba a bordo oppure un missile che ha fatto saltare in aria l'aereo. Ed ecco che prontamente un giornale egiziano, Al-Watan, sostiene che l'Airbus A320 sarebbe stato fatto esplodere a mezz'aria.

Peccato però che tali ricostruzioni non siano supportate dai fatti. In primis, nessun gruppo terrorista finora ha rivendicato l'attentato al volo MS804 della EgyptAir. In secondo luogo, diversi esperti hanno già fatto notare che l'invio dei messaggi ACARS in un arco temporale di 3 minuti farebbe escludere la presenza di una bomba a bordo (o di una esplosione improvvisa), mentre la dinamica potrebbe essere compatibile con un ordigno incendiario. In questo caso, però, qualcuno avrebbe avuto avuto il tempo e la possibilità di lanciare un SOS (anche un passeggero con il suo cellulare).

Infine, Hesham Abdelhamid, il capo del reparto di medicina legale dell'Egitto ha smentito la tesi riferita all'AP dall'alto funzionario egiziano forense chiarendo che "è tutto completamente falso" e che si tratta solo di "mere supposizioni" che non rispecchiano l'opinione del Forensics Authority.

Diversi analisti chiarisono infatti che anche il violento impatto con l'acqua potrebbe aver dilaniato allo stesso modo i corpi. Finora, infine, gli investigatori non hanno trovato alcuna traccia di esplosivi che potrebbero far pensare ad una bomba. Chi ha quindi interesse a nascondere la verità sul disastro aereo dell'EgyptAir nel fumo di una esplosione e non in quello presente in cabina, unico dato certo attualmente?

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: