le notizie che fanno testo, dal 2010

UE apre consultazione pubblica in materia di acqua potabile

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sulla politica dell'UE in materia di acqua potabile, in risposta a Right2Water, il primo esempio di "iniziativa dei cittadini europei", in cui si chiedeva il riconoscimento dell'acqua quale diritto universale dell'uomo.

La Commissione UE ha lanciato una consultazione pubblica sulla politica dell’UE in materia di acqua potabile, allo scopo di identificare le aree suscettibili di miglioramento. La consultazione rappresenta una risposta concreta a Right2Water, il primo esempio di "iniziativa dei cittadini europei" giunta in porto in cui si chiedeva il riconoscimento dell'acqua quale diritto universale dell'uomo, che non può quindi essere soggetta alle "logiche del mercato interno". La consultazione sull'acqua potabile è aperta fino al 15 settembre 2014 ed i risultati, come spiega in una nota la Commissione europea, confluiranno in un processo di riflessione sui miglioramenti che potrebbero essere necessari alla direttiva UE sull’acqua potabile. Come sottolinea Maroš Šefcovic, Vicepresidente e Commissario per le Relazioni interistituzionali e l’amministrazione, responsabile per la creazione del quadro per le iniziative dei cittadini europei, "la conclusione di questa prima iniziativa riuscita dei cittadini europei, ossia la presentazione da parte della Commissione della sua strategia di risposta, costituisce in realtà solo il punto di partenza del processo. - evidenziando - E' solo adesso che iniziamo a mantenere le nostre promesse. Ciò costituisce un’ulteriore prova dell’impatto effettivo che un’iniziativa dei cittadini europei può avere sul processo decisionale europeo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# Commissione europea# materia# UE