le notizie che fanno testo, dal 2010

Acqua contaminata Bussi, Pezzopane: priorità salute, screening epidemiologico

La senatrice del PD Stefania Pezzopane si dice "scioccata" nel leggere i dati emersi dalla relazione dell'Istituto Superiore di Sanità sul sito di Bussi che ha evidenziato come "un bacino di 700 mila persone, compresi scuole e ospedali, sarebbe stato rifornito con acqua contaminata". Stefania Pezzopane chiede che "la popolazione dell'area di Pescara sia sottoposta a screening epidemiologico per stabilire se la contaminazione abbia avuto delle conseguenze sanitarie".

"Sulla mancata bonifica del sito industriale di Bussi ho già presentato un'interrogazione parlamentare, ma adesso è chiaro che è necessario un intervento tempestivo e chiarificatore del governo, anche per scongiurare l'allarme nella popolazione" afferma la senatrice del PD Stefania Pezzopane dopo la pubblicazione della relazione dell'Istituto Superiore di Sanità per l'Avvocatura dello Stato, depositata nell'ambito del processo di Chieti sull'inquinamento del sito industriale di Bussi. "I dati sono a dir poco scioccanti" sottolinea la senatrice Pezzopane, evidenziando come "un bacino di 700 mila persone, compresi scuole e ospedali, sarebbe stato rifornito con acqua contaminata da cloruro di vinile, tricloroetilene, piombo e mercurio, cioè con alcune delle sostanze più pericolose che si possano immaginare. Il tutto, a quanto apprendiamo, fino al 2007, e cioè fino a quando non stati chiusi i Pozzi Sant'Angelo". "E' evidente - prosegue Pezzopane - che il sito di Bussi deve essere oggetto di bonifica e di risanamento ambientale e la popolazione dell'area di Pescara deve essere sottoposta a screening epidemiologico a campione per stabilire se la contaminazione abbia avuto delle conseguenze sanitarie". LA senatrice del PD è inoltre preoccupata per "la totale mancanza di comunicazione sui rischi correlati alla presenza in falda delle sostanze inquinanti, che non ha messo in condizione i cittadini di fare scelte consapevoli. - e si chiede - Come è stato possibile che nessuno sapesse?".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: