le notizie che fanno testo, dal 2010

CityVille batte FarmVille: campi abbandonati per la città

In circa 20 giorni CityVille batte FarmVille con i suoi 60 milioni di giocatori, a dimostrazione che ancota una volta l'uomo preferisce abbandonare la campagna per il cemento della città.

L'uomo sembra non aver ancora imparato la lezione, visto che anche virtualmente la città batte la campagna. Il 2 dicembre scorso, infatti, Zynga ha lanciato il suo nuovissimo social games CityVille, simile in tutto e per tutto all'alter ego agreste FarmVille solo che invece di accudire e gestire una fattoria in questo caso i giocatori dovranno ampliare una città.
CityVille, infatti, nasce come un piccolo centro abitato ma gli utenti di Facebook avranno il compito di trasformare il piccolo paesino a misura d'uomo in una megalopoli stile New York o Tokio, con il rischio che diventi però come Roma.
Ai giocatori di questi social games è talmente piaciuta l'idea di "abbandonare" nuovamente la campagna per la città che il 24 dicembre, a poco più di 20 giorni dal lancio, CityVille contava già 60 milioni di utenti, mentre FarmVille si attesta coi suoi "miseri" 57 milioni di giocatori al mese.
Un risultato sconcertante che se da una parte può essere spiegato con la novità del gioco appena uscito dall'altra sembra dimostrare come ancora una volta l'uomo sia attratto dal cemento e che la ricchezza si fonda sempre più sul mattone (almeno per Zynga).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Facebook# New York# Roma# Zynga