le notizie che fanno testo, dal 2010

Zucchero Sugar Fornaciari e la sua Hit Parade: dal 21 maggio su Radio2

"Uno dei più grandi bluesman del mondo, l'artista che ha venduto 60 milioni di dischi in tutto il mondo, da sabato 21 maggio indosserà le cuffie per diventare conduttore radiofonico a Radio2: sarà Zucchero Sugar Fornaciari il protagonista delle nuove puntate di 'Hit Parade', il programma in onda ogni weekend alle 13.00 su Rai Radio2", rivela in una nota la tv pubblica di Stato.

"Uno dei più grandi bluesman del mondo - rivela in una nota la tv di Stato -, l'artista che ha venduto 60 milioni di dischi in tutto il mondo, da sabato 21 maggio indosserà le cuffie per diventare conduttore radiofonico a Radio2: sarà Zucchero Sugar Fornaciari il protagonista delle nuove puntate di 'Hit Parade', il programma in onda ogni weekend alle 13.00 su Rai Radio2. Il 'dj' Zucchero, che ha appena pubblicato l'album 'Black Cat', già ai vertici delle classifiche, che sarà presentato a settembre live all'Arena di Verona in anteprima mondiale, nelle sei puntate di Hit Parade accompagnerà gli ascoltatori in un viaggio musicale straordinario, un'autentica 'playlist' della propria vita, in cui troveranno spazio racconti e aneddoti sui più grandi musicisti contemporanei."
"La prima puntata sarà dedicata alle cinque pietre miliari da cui Zucchero è stato più ispirato - si osserva inoltre dalla Rai -, tra cui i Beatles e Joe Cocker."
«Quando ascoltai per la prima volta 'Across The Universe' dei Beatles - spiega il bluesman - fu come una visione: prima ero più vicino ai Rolling Stones, dopo quel momento mi avvicinai sempre di più alla band di Liverpool».
Di Joe Cocker, Zucchero racconta: «lo vidi per la prima volta a Woodstock e fu come essere folgorato da una raggio di sole: fino ad allora avevo ritenuto il blues, il soul e il R&B patrimonio assoluto degli afroamericani. Ma dopo aver ascoltato Cocker pensai che anche per me c'era qualche speranza».
"Nel corso di Hit Parade Radio2, un'intera puntata sarà composta dai duetti più celebri dell'artista, tra cui quello con B.B. King" si prosegue.
«Con lui dovevo registrare 'Let the Good Times Roll', a New York. Io venivo da un concerto ad Atlantic City e ritardai molto, pensavo di non trovare più nessuno ad aspettarmi alle tre di notte. Invece quando arrivai trovai B.B. King addormentato sul divano, senza scarpe, ad aspettarmi. E alle 5 di mattina iniziammo a registrare».
"Più avanti ci sarà spazio anche per Ray Charles ('grazia, dolore, malinconia, trasgressione: la sua voce è la somma di tutte queste emozioni e lui è il più grande cantante della storia') e per un inedito Dustin Hoffman, che una volta raggiunse Zucchero a Capri per dichiararsi suo fan sfegatato e cantargli, in ginocchio al porto dell'isola campana il suo 'ho bisogno d'amore per Dio' " si anticipa in conclusione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: