le notizie che fanno testo, dal 2010

Youtube SIAE: e vissero felici e contenti

La "madre di tutti i copyright" come è affettuosamente conosciuta la SIAE, stringe un accordo con Youtube per evitare l'annoso problema della violazione dei diritti d'autore. Ora sono tutti contenti, tranne forse chi pensava che con internet cambiasse qualcosa sulla disciplina del copyright.

Sembra che finalmente Youtube, il noto portale di video streaming, e la SIAE, l'organizzazione che protegge il diritto d'autore dei suoi associati, abbiano finalmente trovato un accordo. Youtube nella sua strategia di "normalizzarsi" con il copyright dopo avere avuto un atteggiamento "selvaggio" per il suo lancio e posizionamento (fino a farne una piattaforma video "essenziale"), ora stringe accordi con tutti e per ultima, ma non certo meno importante, non poteva che riappacificarsi con la madre di tutti i copyright, cioé la SIAE.
L'accordo sembra avrà una durata triennale, quindi dovrebbe scadere il 31 dicembre del 2012 e sembra che tutti gli autori protetti da SIAE che pubblicheranno (o verranno pubblicati da terzi) su Youtube ricaveranno una "compensazione" economica di cui però non si è ancora appreso niente di certo. Intese simili sono state già raggiunte in Gran Bretagna e Spagna con le omologhe SIAE.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: