le notizie che fanno testo, dal 2010

Gangnam Style vs Baby: PSY batte Justin Bieber. Ma il Pulcino Pio

Gangnam Style vince su Baby, con il coreano PSY che polverizza l'ex casco d'oro canadese Justin Bieber. Un momento epocale che segna il definitivo (e ufficiale) scollamento tra la canzone e la sua comprensione. Aspettando il Pulcino Pio in coreano.

Qualche fan dei One Direction segretamente aspettava questo momento: Justin Bieber e il suo record mondiale di visualizzazioni su Youtube del video Baby (Baby ft. Ludacris) è stato superato da Gangnam Style di PSY. Il video di Justin Bieber ha infatti totalizzato ad oggi circa 804 milioni e mezzo di "play" mentre il coreano PSY con il suo Gangnam Style raccoglie oltre 814 milioni di visualizzazioni. Un fatto epocale dal punto di vista massmediologico che segna il definitivo sdoganamento del "gusto flat" globale. Gangnam Style rappresenta infatti la rivelazione del prodotto media per l'uomo medio planetario contemporaneo. Gangnam Style come ha osservato Ernest Kattens è la sintesi della "palta musicale e visuale mainstream globale, sapientemente distillata in corrente di vapore, per ottenerne un prodotto più concentrato e volatile". Ma sicuramente, per proseguire la metafora del filosofo, un prodotto sicuramente "raffinato", dato che la maggioranza della popolazione mondiale, non anglofona, cantando Gangnam Style non si deve neppure più "vergognare" di cantare in inglese finto (stile prisencolinensinainciusol). Ora semplicemente il consumatore può cantare in una lingua che non capisce e che non sa pronunciare in maniera "legittima".

E così da Milano a Roma, da Avellino a Genova migliaia di "ggiovani" si riuniscono in flash mob nome di PSY per ballare (e non ballare) il successo mainstream coreano del momento. Il successo mondiale, dopo Gangnam Style, potrebbe quindi essere alla portata di qualsiasi produttore musicale che sappia armeggiare con le essenze giuste per la lingua "flat" del consumatore globale. Uno spunto interessante potrebbe essere trovato ne "Il pulcino Pio", che su Youtube con quasi 40 milioni di visualizzazioni, è ormai al 96esimo posto della classifica "YouTube 100". C'è anche qualcuno che ha immaginato che se Radio Globo e MEDITA riproducessero "Il pulcino Pio" in coreano l'"essenza" prodotta sarebbe sicuramente vincente. Così magari anche i coreani potrebbero cantarlo nei flash mob nel Gangnam District a Seul, non capendolo e cantando la filastrocca del pulcino Pio in "finto italiano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: