le notizie che fanno testo, dal 2010

De Santis si "arrabbia" al gol di Cavani: "Reazione istintiva"

Morgan De Sanctis risponde alle accuse generate dal video che in questi giorni sta girando su Youtube. In occasione del match contro il Lecce, il portiere del Napoli si mostrava "arrabbiato" dopo il gol di Cavani del 4-1. "Il gol di Cavani è stato una liberazione e quella è stata una reazione istintiva che fa parte del mio carattere", ha spiegato De Sanctis ai microfoni di Sky.

Anche Morgan De Sanctis implicato nel calcio scommesse? Macché. Il portiere del Napoli è il protagonista di un video che in questi giorni sta girando su Youtube, nel quale sembra "arrabbiarsi" per un gol segnato dalla sua squadra. La partita "incriminata" è quella del San Paolo contro il Lecce e il gol valevole per il momentaneo 4-1 è segnato da Cavani. Nel video (che riporta quanto ripreso dalle telecamere di Sky) appaiono delle domande del tipo: "Perché De Sanctis si arrabbia? Perché non voleva quel goal?". E' lo stesso portiere della nazionale che ha voluto chiarire la vicenda ai microfoni di Sky Sport24: "Mi hanno detto questa mattina del video, in realtà non avrei neanche voluto commentarlo" ha affermato De Sanctis. "E' una situazione veramente kafkiana, perché quello è uno stato d'animo in cui mi riconosco tantissimo. Il Napoli veniva da tre pareggi consecutivi, contro Lazio, Atalanta e Juve (in rimonta dal 3-1 al 3-3), con il Lecce vincevamo 3-0, abbiamo subito il 3-1 e abbiamo rischiato di prendere il 3-2. Il gol di Cavani è stato una liberazione e quella è stata una reazione istintiva che fa parte del mio carattere". De Sanctis precisa come lui abbia l'abitudine di esultare solo negli spogliatoi, quindi la risposta a chi ha fatto girare questo video è stata solo una precisazione per evitare inutili polemiche. "L'intelligenza deve superare sempre la stupidità ha continuato De Sanctis - meglio sdrammatizzare e non alimentare quella caccia alle streghe che tanto infastidisce".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: