le notizie che fanno testo, dal 2010

Yemen: dopo bombe e denutrizione arriva colera, prime vittime i bambini

Sempre più tragica la situazione in Yemen, nell'indifferenza della comunità internazionale. Oltre a vivere in mezzo alle bombe, transitate anche in Italia violando la legge, in Yemen è emergenza colera e le prime vittime sono sempre i bambini.

"In Yemen è emergenza colera. A causa della mancanza di servizi pubblici basilari, come il sistema sanitario, l'approvvigionamento di acqua e la gestione dei rifiuti, la pandemia si sta propagando in tutto il Paese" viene riportato in un comunicato dell'agenzia di stampa cattolica Fides.

"Secondo i dati dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Infanzia un terzo dei casi registrati riguarda i bambini. Le autorità locali riferiscono 11 mila casi sospetti e 250 pazienti contagiati. Nelle ultime tre settimane sono morte circa 130 persone in diverse province della nazione, la stessa cifra registrata nel 2016" si precisa.

"Tra il 27 aprile e il 16 maggio l'Unicef ha individuato possibili sospetti di colera nelle province di Saná - sottolineano inoltre dall'organo di informazione delle Pontificie Opere Missionarie -, Dhalea, Ibb, Taiz, Dhamar, Hajjah, Bayda, Amanat, Asima e Hudaydah."

"Inoltre circa 2,2 milioni di bambini soffrono di denutrizione, 462 mila di loro sono affetti dalla forma grave. Uno yemenita su due, con meno di 5 anni di età, non raggiunge lo sviluppo fisico e psicologico corrispondente alla sua età. La popolazione si trova ad affrontare una nuova crisi sanitaria. Il 25% dei casi sono nella provincia di Sana'a" si continua.

Si informa infine: "Gli ospedali e i centri medici stanno avendo difficoltà ad assistere il grande numero di pazienti con sintomi di colera a causa della penuria di medici e personale infermieristico. La precedente epidemia era stata registrata l'inverno passato con 27 mila casi e 130 morti."

Da ricordare che anche l'Italia è responsabile della tragica situazione che sta vivendo lo Yemen, visto che le bombe che alimentano il conflitto perlomeno transitano attraverso il nostro Paese. Finora il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha ignorato l'appello lanciato dalle organizzazioni pacifiste che chiedono solamente che l'Italia rispetti la legge 185/90. Inerme anche l'Unione europea, con Federica Mogherini che non ha ancora lanciato alcuna iniziativa volta ad imporre un embargo contro l'Arabia Saudita sulle armi dell'UE.

© riproduzione riservata | online: | update: 17/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Yemen: dopo bombe e denutrizione arriva colera, prime vittime i bambini
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI