le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio, utenze cellulari e DNA: si cerca la coincidenza?

Gli inquirenti che indagano sul caso di Yara Gambirasio stanno esaminando decine e decine di DNA e altrettante utenze telefoniche di persone trasitate il 26 novembre presso il Palazzetto dello Sport di Brembate si Sopra e a Chignolo d'Isola. Si cerca forse una coincidenza?

Sembra che gli inquirenti che indagano sul caso di Yara Gambirasio, tra le migliaia di utenze telefoniche agganciate nelle celle di Brembate di Sopra e Chignolo d'Isola quel pomeriggio del 26 novembre, quando scomparve la 13enne, stiano tenendo in considerazione per un ulteriore approfondimento circa 200 cellulari. Un metodo di indagine che all'apparenza potrebbe risultare come un lavoro lungo e forse anche inutile, sempre che gli investigatori non abbiano già in mente delle piste da seguire ben precise. In questi giorni, per esempio, si stanno prelevando decine e decine di campioni di saliva da amici e conoscenti di Yara Gambirasio e anche pare da operai del cantiere del centro commerciale di Mapello, e questo per poter poi estrarne il DNA. Un DNA che potrebbe infatti corrispondere con uno di quelli rinvenuti sugli oggetti ritrovati insieme al corpo senza vita di Yara Gambirasio, anche se ciò non basterebbe per provare la colpevolezza di un eventuale sospettato dell'omicidio. Ma il cerchio potrebbe stringersi attorno a questa eventuale persona "rintracciata" tramite codice genetico se fosse anche transitata magari presso il Palazzetto dello Sport e poi successivamente a Chignolo d'Isola quel pomeriggio del 26 novembre. E ciò potrebbe risultare, appunto, tramite l'esame delle utenze telefoniche.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: