le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: trovato l'assassino. Vive a Brembate di Sopra

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano annuncia a sorpresa che è stato individuato l'assassino di Yara Gambirasio. La storia di Yara Gambirasio inizia il 26 novembre del 2010 quando la giovane ginnasta di 13 anni scoprare da Brembate di Sopra. Ed Alfano rivela che l'assassino di Yara Gambirasio "è una persona dello stesso paese dove viveva la vittima".

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano annuncia a sorpresa che è stato individuato l'assassino di Yara Gambirasio. La storia di Yara Gambirasio inizia il 26 novembre del 2010 quando la giovane ginnasta di 13 anni scomprare da Brembate di Sopra, dove viveva con i genitori, subito dopo essere uscita dal Palazzetto dello Sport della cittadina. Da allora, le ricerche di Yara Gambirasio sono proseguite incessantemente, con migliaia di volontari alla ricerca della ragazzina e i cani molecolari che avevano indicato una pista che portava ad un cantiere di Mapello. Il 26 febbraio 2011, però, la macabra scoperta. Un uomo a passeggio con il suo cane in un campo di Chignolo d'Isola, a circa 10 chilometri da Brembate di Sopra, lancia l'allarme. Il corpo di Yara Gambirasio viene così ritrovato, e la scientifica individua sugli indumenti della 13enne un DNA di un uomo. Da allora, la Procura di Bergamo ha cominciato una indagine a tappeto collezionando migliaia e migliaia di DNA, per cercare di individuare quello trovato sul cadavere di Yara Gambirasio. La storia prosegue quindi a Gorno, un paese sempre nella bergamasca, perché i carabinieri dei RIS hanno scoperto che un autista del luogo, Giuseppe Guerinoni, aveva un profilo genetico simile a quello di Ignoto 1, come è stato identificato finora l'assassino di Yara Gambirasio in base al DNA ritrovato. Gli inquirenti sospettano quindi che l'assassino di Yara Gambirasio possa essere un figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni. Per il momento Angelino Alfano non rivela il nome dell'assassino di Yara Gambirasio né se è davvero il figlio dell'autista di Gorno, aniticipando solamente: "Da quanto rilevato dal profilo genetico in possesso degli inquirenti, è una persona del luogo, dunque della provincia di Bergamo. E' una persona dello stesso paese dove viveva la vittima (quindi presumibilmente a Brembate di Sopra, ndr). - e ancora - Nelle prossime ore, saranno forniti maggiori dettagli ringraziamo tutti, ognuno nel proprio ruolo, per l'impegno massimo, l'alta professionalità e la passione investiti nella difficile ricerca di questo efferato assassino che finalmente non è più senza volto".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: