le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: svolta e 2 fermi, un tunisino e un italiano

Potrebbe esserci una svolta nella ricerca di Yara Gambirasio. Un blitz dei carabinieri ha fermato un traghetto e trattenuto due persone, pare un tunisino e un italiano, tutto nel massimo riserbo, nella speranza di poter ritrovare presto la 13enne.

Due fermati, un tunisino e un italiano, almeno dalle ultime indiscrezioni. Le agenzie di stampa hanno reso noto che vi è stato un blitz della Guardia costiera e dei carabinieri su un traghetto che si stava dirigendo in Tunisia (o in Marocco, questo particolare non è ancora chiaro del tutto).
Quello che sembra evidente e che i carabinieri potrebbero essere ad una svolta nelle indagini che mirano a ritrovare Yara Gambirasio, la 13enne scomparsa lo scorso 26 agosto da Brembate di Sopra (Bergamo).
Sembra che i carabinieri fossero sulle tracce del tunisino e forse anche dell'italiano da almeno ieri pomeriggio, quando hanno chiamato la direzione marittima di Genova per chiedere di non far partire un traghetto (alcune agenzie parlano diretto da Sanremo verso il Marocco, altre da Genova verso la Tunisia).
La direzione marittima avrebbe però comunicato ai carabinieri che purtroppo quel traghetto non solo era già salpato da diverso tempo ma che si trovava ormai in acque internazionali.
Il capitano del traghetto è stato comunque immediatamente avvisato e vista la situazione ha deciso di cambiare rotta e tornare in acque italiane. Appena è stato possibile i carabinieri, affiancati dalla Guardia costiera, sono saliti a bordo e hanno fermato le due persone, appunto un tunisino (o comunque pare un cittadino magrebino) e sembra anche un italiano, che attualmente sarebbero trattenuti per i dovuti controlli.
I carabinieri hanno agito nel massimo riserbo, proprio per non compromettere l'operazione. La speranza, ora, è avere delle buone notizie su Yara Gambirasio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: