le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: parla sensitivo. Torna "l'ombra dell'imperatrice"

Torna a parlare il sensitivo Mario Alocchi, spiegando che ci sarebbe "l'ombra di una donna nel mistero della scomparsa di Yara Gambirasio". Ma a dicembre il sensitivo non parlava di un uomo? Forse la spiegazione rimane nella famosa "carta dell'imperatrice".

Sembra che un sacco di persone conoscano la sorte della 13enne Yara Gambirasio anche se alla fine ogni indicazione sbandierata ai quattro venti non sembra venir comprovata dai fatti. Dopo la lettera anonima che rivelerebbe che Yara Gambirasio "è nel cantiere Mapello", a cui gli inquirenti non sembrano dare molto credito, ecco risbucare il consulente esoterico di Civitavecchia, come viene definito, Mario Alocchi. Come si apprende da un flash dell'Adnkronos, ci sarebbe "l'ombra di una donna nel mistero della scomparsa di Yara Gambirasio" secondo Mario Alocchi. Una frase che lascia gli attenti osservatori un poco di stucco visto che solo un mesetto fa lo stesso sensitivo aveva spiegato che Yara Gambirasio sarebbe stata uccisa da "un uomo pericolosissimo con qualche disturbo mentale, non giovane, ma di una certa età". Un uomo quindi, non una donna. Ma forse Mario Alocchi allora potrebbe essersi confuso quando interpretò il significato della famosa "carta dell'imperatrice", sempre presente nei suoi consulti con i tarocchi (Yara Gambirasio, sensitivo: esce sempre carta dell'imperatrice: http://tinyurl.com/2vxrtk6). A dicembre il sensitivo spiegò che "l'imperatrice" raffigurava nientemeno che "la mamma" di Yara Gambirasio, sostenendo che Yara era caduta in "una trappola mortale" organizzata da un uomo che forse "in un lontano passato, ha avuto un attrito con la mamma della 13enne". Stando invece all'ultima versione del "consulente esoterico", quindi, potrebbe invece esserci la stessa "ombra dell'imperatrice nel mistero della scomparsa di Yara Gambirasio".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: