le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: nel diario nome maschile? Solo figurine Diddle

Yara Gambirasio, come tutte le ragazzine di quell'età, teneva un diario e qualcuno ipotizza tra "le figurine con i personaggi di Diddle" e le carte delle "caramelle che mangia" ci possa essere anche un nome maschile. Maura, la madre, spiega però che "non c'è scritto niente".

Yara Gambirasio non può essere scomparsa nel nulla e, nonostante non si escluda ancora nessuna pista d'indagine, i genitori della 13enne e gli inquirenti sembrano essere più propensi a pensare che possa essere stata rapita. Ieri è uscita la notizia che le autorità italiane che stanno lavorando sul caso hanno allertato anche l'Interpol, in maniera tale da estendere le ricerche anche all'estero.
Mentre i volontari continuano le ricerche nelle campagne e in ogni luogo dove possa essere stata portata una bambina di 13 anni, i carabinieri (in attesa dell'esame dei tabulati telefoni che dovrebbero arrivare a giorni) continuano a scavare nella vita tranquilla di Yara Gambirasio in cerca di un minimo indizio utile per il suo ritrovamento.
Nonostante sia stato chissà quante volte sfogliato, sembra che il diario della piccola Yara sia ancora al vaglio degli inquirenti, per magari cercare di estrapolare un nome o un fatto che faccia un po' di luce su tutta questa vicenda.
Qualcuno ipotizza che ci sia anche un nome maschile su quel diario ma raggiunta telefonicamente da News Mediaset Maura, la madre di Yara Gambirasio, spiega che "il diario di Yara è un diario con appiccicate le figurine con i personaggi di Diddle e le caramelle che mangia" affermando che "non c'è scritto niente sul diario di Yara".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# genitori# Mediaset# tabulati# Yara Gambirasio