le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio manca da una settimana: riscoltato "falso testimone"

Yara Gambirasio è ormai scomparsa da una settimana, e di lei non c'è ancora nessuna traccia. I carabinieri hanno fotografato dopo una segnalazione le scritte di una panchina, ora sottoposte a perizia calligrafica. Riscoltato il ragazzo denunciato per procurato allarme.

Yara Gambirasio è ormai scomparsa da Brembate Sopra, nel Bergamasco, da una settimana, e di lei non c'è ancora nessuna traccia. I carabinieri, così come tutta la comunità, non smettono di cercare la 13enne che lo scorso 26 agosto, dopo gli allenamenti al palazzetto dello sport, avrebbe dovuto tornare a casa.
E' difficile pensare che Yara Gambirasio si sia allontanata volontariamente, non era nel suo carattere e non sembra che nascondesse segreti. Ma le forze di polizia, soprattutto a questo punto, non lasciano intentata nessuna pista tanto da seguire tutte le segnalazioni più credibili.
Solo ieri, per esempio, i carabinieri si sono recati nel Comune di Villa d'Almè, poco distante da Brembate Sopra, perché un testimone avrebbe raccontato di aver visto una ragazza molto simile a Yara il giorno dopo della sua scomparsa, quindi sabato 27 novembre.
L'uomo racconta di averla vista seduta su una panchina di Villa d'Almè che scriveva con un pennarello sulla stessa.
I carabinieri, allora, hanno fotografato le scritte sulla panchina che saranno sottoposte a perizia calligrafica, nella speranza che si proprio Yara magari ad aver lasciato un qualche tipo di messaggio, anche se purtroppo le probabilità rimangonomolto basse.
Intanto da Livorno sembra debbano arrivare altri due cani "segugi", questa volta addestrati a seguire le eventuali piste ematiche rilasciate da Yara Gambirasio mentre in caserma è stato ascoltato il ragazzo che alla televisione aveva raccontato di aver visto il pomeriggio del 26 Yara parlare con due uomini. Il ragazzo, vicino di casa di Yara, era stati denunciato a piede libero per falso ideologico e procurato allarme.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: