le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: il popolo di Facebook urla dolore e vendetta

Sono diverse le pagine aperte su Facebook dedicate a Yara Gambirasio. Tantissimi i messaggi di dolore e di vicinanza alla famiglia della 13enne, il cui corpo senza vita è stato ritrovato. Ma molti altri urlano anche la vendetta e la pena di morte.

Gli "amici" di Facebook si stanno cominciando a muovere e a scrivere messaggi di cordoglio e di rabbia in seguito alla sconcertante notizia del ritrovamento del corpo senza vita di Yara Gambirasio. Sono diverse la pagine sul social network dedicate alla 13enne scomparsa da Brembate di Sopra il 26 novembre 2010, il cui cadavere è stato ritrovato esattamente a 3 mesi di distanza, il 26 febbraio 2011.
Su Facebook sono tanti i messaggi di saluto per Yara, come quello di "Ketty" che scrive: "Ciao piccolo angelo... riposa in pace..ti porterò sempre nel mio cuore..." o di vicinanza verso la famiglia di Yara, come il post di "Biancaneve" che commenta: "Ho il cuore infranto dal dolore x questa piccola innocente...E con un abraccio mi unisco al dolore proofondo dei suoi genitori. Addio Dolce Bimba...".
Altri che sperano che gli assassini di Yara Gambirasio vengano trovati al più presto, come quando "Leonardo" scrive: "aiutate gli investigatori a trovare l'assassino. uniti come dice Morandi" o il post di "Corrado" che commenta: "Un'altro angelo è volato in cielo; spero ke verrà preso ki ti ha tolto la vita il tuo futuro il tuo sogno!!! Addio piccola Yara sarai nel cuore di tutti gli italiani.......".
C'è anche chi nota una strana coincidenze nelle date, come "Antonia" che sottolinea. "26 novembre- 26 febbraio: sarà solo una coincidenza? E se davvero il corpo non fosse stato sempre nel punto in cui è stato trovato? Ma perchè?".
Ma tanti altri uniscono il dolore per una piccola vita spezzata alla rabbia per quanto è successo, come nel messaggio di "Laura" che scrive: "riposa in pace angelo spero ke tu possa danzare tra le ali del vento.Così ke ogni qualvolta un alito di vento mi sfiorerà il viso penserò a te!!!!!!! un abbraccio forte anke ai genitori:(...... - aggiungendo - a te invece maledetto bastardo voglio dire: nn ti auguro la morte immediata xké x te sarebbe una liberazione ma solo ke ...tu patisca le pene dell'inferno in modo che la tua anima possa bruciare nel tuo stesso male!!!!!!!!!!!".
Tanti altri, invece, invitano alla pena di morte incitando il "popolo di Facebook" anche ad unirsi per "fargliela pagare" agli assassini di Yara.
Tante emozioni, alcune bisogna dire anche molto cruente, che cercano di esternare uno stato d'animo sorto alla notizia del ritrovamento del cadavere di una bambina "acqua e sapone", come in molti descrivono Yara.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: