le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: ferita da taglio ad X su schiena nuda

Continuano a trapelare indiscrezioni sul decesso di Yara Gambirasio. Sembra che dietro la schiena della ginnasta, nella zona lombare, ci sia una ferita d'arma da taglio simile ad una X, così profonda da aver forse reciso il polmone.

In attesa che il medico legale, l'anatomopatologa Cattaneo, concluda l'autopsia sul corpo della piccola Yara Gambirasio, continuano a trapelare indiscrezioni sulla sua possibile morte. In questi giorni si è ipotizzato che Yara possa essere morta strangolata, soffocata da un laccio o chissà cos'altro, visto che la ferita sul collo della 13enne non sembra corrispondere ad un'arma da taglio. Ipotesi, naturalmente, tutta ancora da verificare, ma che già in queste ultime ore sembra essere stata accantonata. Stando a quanto riporta Rainews, infatti, torna più forte l'ipotesi che Yara Gambirasio possa essere morta a causa di una ferita da taglio riportata dietro la schiena, nella zona lombare. Una specie di X talmente profonda, scrive Rainews citando "fonti ben informate", che avrebbe anche potuto causare la recisione del polmone. Sembra inoltre, stando alle prime analisi e osservazioni, che queste ferite da taglio siano state inferte su parti nude del corpo di Yara Gambirasio, poiché pare che le lacerazioni sui vestiti della ginnasta non corrisponderebbero ai tagli. Sembra inoltre che Yara abbia cercato di difendersi dal suo aggressore, visto che pare siano stati ritrovati residui di pelle sotto le sue unghie. Se ciò fosse confermato, e si riuscisse ad estrapolare il DNA dell'assassino, tale particolare potrebbe risultare molto utile alle indagini, alla ricerca di quell' "animale" che deve essere assicurato alla giustizia, come affermato ieri dal sindaco di Brembate di Sopra.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: