le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: cella aggancia cellulare prima che sia spento

Ancora nessuna traccia di Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni scomparsa da Brembate Sopra (Bergamo). L'unico testimone ha ammesso di essersi inventato tutto e i cani fiutano una mezza pista. Unico indizio una cella che aggancia il cellulare di Yara prima che si spenga.

Ancora nessuna traccia di Yara Gambirasio, la ragazzina di 13 anni scomparsa da Brembate Sopra (Bergamo) nei 700 metri di strada che separano la sua casa dal palazzetto dello sport. Il ragazzo di 19 anni, vicino di casa di Yara, dopo aver raccontato alla televisione di aver visto venerdì intorno alle 18.40 la ragazzina insieme a due uomini nei pressi dell'abitazione, ha ammesso ai carabinieri si essersi inventato tutto tanto che è stato denunciato a piede libero per falso ideologico e procurato allarme. La preoccupazione è che anche questa scomparsa possa diventare un caso mass mediatico piuttosto che solamente investigativo, come è successo per l'omicidio di Sarah Scazzi.
Intanto carabinieri, vigili del fuoco, protezione civile e sommozzatori sono sempre impegnati a perlustrare ogni angolo di Brembate Sopra, fino alla zona dell'Isola e della Valle Imagna. L'unità cinofila avrebbe fiutato un percorso che Yara Gambirasio ha forse intrapreso in direzione della zona industriale del paese, anche se finora sembra che nessuno abbia visto uscire la 13enne dal palazzetto dello sport dove si allenava per diventare una brava ginnasta.
Un unico indizio che forse che potrà risultare importante è l'aver individuato la cella che ha agganciato il telefonino di Yara prima che venisse spento. Il raggio d'azione della cella sembra interessare le vicinanze di Mapello (Bergamo), un paese che dista circa 2 chilometri da Brembate Sopra.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: