le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: assassino sfida inquirenti? Giallo su data e luogo

Il corpo senza vita di Yara Gambirasio è stato ritrovato in un campo a solo 10 chilometri da Brembate di Sopra e oltretutto ad una decina di metri da un centro di coordinamento delle ricerche della 13enne. Strano anche il luogo, abitualmente frequentato da diverse persone.

Stando anche a quanto riporta l'Adnkronos, anche gli inquirenti nutrirebbero dei sospetti in merito alla data e al ritrovamento del cadavere di Yara Gambirasio. Il piccolo corpicino di Yara Gambirasio, ormai in stato di avanzata decomposizione, è stato infatti ritrovato a 3 mesi esatti dalla scomparsa. Yara era scomparsa da Brembate di Sopra il 26 novembre 2010 e ritrovare la salma il 26 febbraio 2011 suona perlomeno piuttosto strano.
Ma è anche, e forse soprattutto, il luogo del ritrovamento a far insospettire maggiormente investigatori e inquirenti. Il corpo di Yara Gambirasio, infatti, è stato ritrovato a soli 10 chilometri da Brembate di Sopra, in un campo in una località al confine tra i paesi di Chignolo d'Isola e Madone. Nonostante il corpo si trovasse in un punto con l'erba alta anche un paio di metri, in molti non capiscono come in 3 mesi nessuno abbia mai avvistato il cadavere. Solitamente quel campo è molto frequentato sia da chi fa jogging che dai proprietari di cani, che in quella zona vengono lasciati correre liberamente. Ma sembra che nessuno si sia mai avvicinato al luogo del ritrovamento del corpo senza vita di Yara Gambirasio o abbia notato qualcosa di sospetto.
Vi è poi un particolare che farebbe pensare che forse l'assassino di Yara potrebbe aver gettato nel campo il corpo della 13enne solo ieri. Il centro di coordinamento delle ricerche di Yara Gambirasio di Chignolo d'Isola, infatti, è situato solo ad una decina di metri dal luogo del ritrovamento del cadavere. Sembra quindi improbabile che le decine e decine di persone che ogni giorno si spostavano per continuare le ricerche della ragazzina non abbiano mai nemmeno intravisto qualcosa di strano tra l'erba.
Un uomo, inoltre, dice di aver notato un'automobile, nel tardo pomeriggio del 26 febbraio, allontanarsi dal campo a grande velocità. Gli inquirenti hanno infatti sequestrato tutti i video delle telecamere della zona nella speranza che possano aver ripreso qualcosa di utile per le indagini e magari portare a scoprire chi possa aver commesso un così orrendo delitto.
Qualcuno ipotizza anche che forse il corpo di Yara possa essere stato traspostato sul luogo del ritrovamento dal torrente Dordo, che attraversa la campagna. Ma a stabilirlo sarà l'autopsia in programma lunedì 28 febbraio.
Particolare forse ininfluente ma che contribuisce ad ingrandire i sospetti, il fatto che il corpo di Yara sia stato scoperto a soli 300 metri di distanza da dove era stato ritrovato il 16 gennaio scorso il cadavere di un giovane dominicano, vittima di una rissa dopo una notte passata in discoteca.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: