le notizie che fanno testo, dal 2010

Yara Gambirasio: alcune lesioni su corpo. Autopsia svelerà causa morte

L'autopsia sul corpicino di Yara Gambirasio sarà effettuata lunedì 28 febbraio dall'anatomopatologa Cattaneo, che si è occupata anche delle vittime delle Bestie di Satana, e svelerà le cause della morte e se le lesioni riscontrate sul cadavere siano il segno di coltellate.

Il corpo senza vita di Yara Gambirasio è stato ritrovato il 26 febbraio in un campo nei pressi di Chignolo d'Isola. Il cadavere era in forte stato di decomposizione, tanto che è stato possibile effettuare il riconoscimento solo grazie ai vestiti, gli stessi indossati da Yara il giorno della scomparsa, il suo portachiavi e l'apparecchio dei denti. Per accertare le cause della morte bisognerà invece attendere l'autopsia, in programma per lunedì 28 febbraio. Il fatto che il corpo di Yara Gambirasio sia stato trovato a 3 mesi esatti dalla scomparsa, avvenuta il 26 novembre a Brembate di Sopra, e in un campo non solo abitualmente frequentato ma distante circa 10 metri da un centro di coordinamento delle ricerche, apre a molte ipotesi, una delle quali che il cadavere sia stato gettato in quel luogo il giorno stesso del ritrovamento. Un uomo afferma di aver visto un'automobile allontanarsi a grande velocità nel pomeriggio del 26 febbbraio, mentre un'altro sostiene di essere passato vicino all'erba in cui è stato scoperto il cadavere con i suoi cani, ma di non aver visto nulla di sospetto.
Un'altra ipotesi è che il corpo senza vita di Yara possa essere stato trasportato dal torrente che attraversa quelle campagne, ma se la 13enne è stata immersa in acqua, e per quanto, lo potrà stabilire solo l'autopsia. E sempre l'autopsia spiegherà se le lesioni rinvenute sul corpicino siano state causate o meno dall'assassino. "Abbiamo trovato cose importantissime. Da ieri sono al lavoro ininterrottamente gli esperti scientifici dell'Ert (Esperti ricerche tracce,ndr) - spiega il questore Vincenzo Ricciardi - cercano ogni piccolo segno, ma comunque ciò che è stato trovato è importantissimo".
Ora la salma è stata trasportata all'Istituto di medicina legale di Milano e alla presenza della dottoressa Cristina Cattaneo, anatomopatologa che in passato si è occupata anche delle vittime delle Bestie di Satana, è stato effettuato il riconoscimento ufficiale da parte dei genitori Maura e Fulvio Gambirasio.
L'autopsia di Yara Gambirasio è fissata per il 28 febbraio, e cercherà di svelare le cause della morte, se il cadavere è stato trasportato fino al campo dal torrente e se le lesioni che sono state evidenziate sul corpicino, alcune delle quali sembrano essere di coltellate, siano frutto di violenze o meno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: