le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Yara Gambirasio, legale Bossetti: rito abbreviato è solo un'ipotesi

A brebe la Procura di Bergamo chiederà il rinvio a giudizio per Massimo Giuseppe Bossetti, che si è visto negare 5 volte la richiesta di scarcerazione. Il suo difensore, Claudio Salvagni, spiega: "Quella del giudizio abbreviato rimane un'ipotesi che non posso non prendere in considerazione ma il giudizio ordinario, al momento, resta l'unica via percorribile".

Il 13 marzo i giudici del Riesame di Brescia hanno respinto la nuova istanza di scarcerazione presentata dai legali di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di mapello accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio. L'avvocato Claudio Salvagni aveva chiesto la scarcerazione di Bossetti per via delle discrepanze tra l'esito degli accertamenti sul DNA mitocondriale (che non riconduce al muratore) e l'esito delle analisi sul DNA nucleare che, al contrario, secondo le consulenze della Procura, è certamente riconducibile all'indagato. I giudici, stabilendo che Massimo Giuseppe Bossetti deve rimanere in carcere in attesa del processo, sottolineano che la mancata corrispondenza tra il DNA mitocondriale e quello nucleare trovato sul corpo di Yara "non è dirimente e non scalfisce l'estrema rilevanza e significatività dell'indizio grave". E' la quinta volta che Bossetti si vede negare la scarcerazione: due volte dal gip di Bergamo, due dal Riesame di Brescia ed una dalla Corte di Cassazione. Forse anche per questo motivo, gli avvocati del muratore di Mapello avrebbero cambiato strategia difensiva. Come riporta Tgcom24, il difensore di Bossetti, in vista della richiesta di rinvio a giudizio da parte dei pm, avrebbe spiegato: "Quella del giudizio abbreviato rimane un'ipotesi che non posso non prendere in considerazione ma il giudizio ordinario, al momento, resta l'unica via percorribile". Salvagni però precisa: "Non c'è alcun cambio di strategia: stiamo leggendo le 60mila pagine degli atti depositati dal pm e finora non abbiamo trovato nulla che ci preoccupa e che ci potrebbe fare cambiare idea che resta quella del dibattimento".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: