le notizie che fanno testo, dal 2010

Varoufakis a Renzi: è troppo solo dire che ti sei venduto l'anima

Matteo Renzi, commentando le elezioni in Grecia, ha affermato molto diplomaticamente: "E anche 'sto Varoufakis se lo semo tolti". L'ex ministro delle Finanze greco replica a Renzi chiarendo: No, ciò di cui ti sei sbarazzato, partecipando a quel colpo vile contro Alexis Tsipras e contro la democrazia greca lo scorso luglio, è stata la tua integrità come democratico europeo. - aggiungendo - Forse dire che ti sei venduto l'anima è troppo".

"Le scissioni funzionano molto come minaccia un po' meno al passaggio elettorale. Chi di scissione ferisce di elezione perisce. E anche 'sto Varoufakis, per usare un tecnicismo, se lo semo tolti" aveva affermato molto diplomaticamente (ed educatamente) Matteo Renzi, nel corso della direzione del PD con un messaggio diretto alla minoranza del suo partito. La replica dell'ex ministro greco delle Finanze non si fatta attendere. Yanis Varoufakis, rivolgendosi a Renzi, chiarisce prima di tutto: "Non ti sei 'sbarazzato' di me perché io sono vivo e vegeto politicamente". In una lunga lettera aperta pubblicata sul suo blog, Varoufakis quindi precisa: "Lo scorso luglio 'si sono sbarazzati' di qualcosa di molto più importante di me .- e aggiunge - Sotto una estrema costrizione da parte dei leader europei, tra cui il signor Renzi, il mio primo ministro, Alexis Tsipras, è stato sottoposto il 12 e 13 luglio ad un bullismo insopportabile e a delle pressioni disumane". Varoufakis accusa quindi Renzi di aver svolto "un ruolo centrale nel favorire la rottura con Alexis per via della sua tattica del 'poliziotto buono', sulla base del 'Se non cedi, ti distruggeranno, si prega di dire di sì' ". L'ex primo ministro precisa infatti che la separazione da Tsipras è avvenuta per via del profondo "disaccordo sul fatto che (i vertici europei, ndr) stessero o meno bluffando" sull'uscita della Grecia dall'euro.

Dopo aver firmato l'accordo con la Troika, Tsipras "ha effettuato una inversione ad U nella politica di Syriza" e, di conseguenza, prosegue Varoufakis, "una buona parte dei membri del partito hanno deciso che non lo avrebbero più seguito su questa strada". Dopo aver chiarito questo, Yanis Varoufakis si rivolge nuovamente al nostro Presidente del Consiglio, concludendo: "Renzi, puoi gioire quanto ti piace per il fatto che non sono più il ministro delle Finanze e non siedo nemmeno in Parlamento. Ma non puoi 'sbarazzarti' di me. Io sono vivo e vegeto politicamente, e persone in Italia mi riconoscono quando cammino per le strade del vostro bel Paese. - aggiungendo - No, ciò di cui ti sei sbarazzato, partecipando a quel colpo vile contro Alexis Tsipras e contro la democrazia greca lo scorso luglio, è stata la tua integrità come democratico europeo. Forse dire che ti sei venduto l'anima è troppo. Per fortuna ciò non è irreversibile. Ma è necessario fare sul serio ammenda. Non vedo l'ora di vederti tornare nelle fila dei democratici europei". Parte dell'elettorato italiano, invece, probabilmente non vede solamente l'ora di poter dire, citando il "premier-segretario": "Anche 'sto Renzi se lo semo tolti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: