le notizie che fanno testo, dal 2010

Google interessata a Yahoo! Ma spuntano i cinesi di Alibaba

Al possibile acquisto di Yahoo! potrebbe essere interessato Google che però, come osservano in molti, potrebbe, comprando il motore di ricerca di Sunnyvale, incorrere in procedure antitrust. Anche i cinesi scendono in campo con Alibaba, già partner cinesi del portale, "molto interessati" a Yahoo!.

Google starebbe pensando di fornire finanziamenti per l'acquisizione di Yahoo! da parte di altre società o gruppi. Questi in estrema sintesi sono i rumors della stampa americana che, ancora una volta, dà il portale fondato nel 1994 da David Filo e Jerry Yang in vendita. Yahoo! starebbe quindi sul mercato (anche se non ufficialmente) anche se il co-fondatore Jerry Yang solo un mese fa affermava che il motore di ricerca non era "in vendita". Ma il mondo del business continua a ronzare imperterrito attorno alla società, soprattutto dopo che, ai primi di settembre, Carol Bartz è stata licenziata con una telefonata di Roy Bostock, chairman di Yahoo!, e il suo posto di Amministratore Delegato è stato preso da Tim Morse, direttore finanziario del motore di ricerca. Anche in quei giorni difficili per Yahoo! era girata la voce che la compagnia potesse essere "frammentata" in più parti, e i "pezzi" pregiati venduti al miglior offerente. L'interesse di Google, segnalato anche dal Wall Street Journal online, sembrerebbe autentico, anche se c'è da specificare che si parla ancora di un'indiscrezione di una persona "ben informata" che avrebbe detto che Google e Yahoo starebbero solamente discutendo della questione, senza alcuna proposta formale. Intanto altre voci si rincorrono come l'interesse di KKR & Co. e Blackstone Group e della compagnia Alibaba Group di Jack Ma. Sembra infatti che Alibaba Group, che in Cina ha acquistato nel 2005 China Yahoo! (yahoo.com.cn) e stretto una partnership strategica con Yahoo! (tanto che il gruppo di Sunnyvale detiene il 43 per cento di Alibaba Group), sia "molto interessata" al portale, ma unicamente, a quanto si dice, per un accordo che aiuti la compagnia cinese a ricomprarsi la quota detenuta da Yahoo! stessa. Comunque, osservano in molti, sarebbe una bella iniezione di liquidità per il motore di ricerca che ha fatto la storia di internet. Tutte queste per ora rimangono comunque delle mere ipotesi, compresa quella di Google che molti analisti osservano come "improbabile", almeno in senso "diretto". Paradossalmente infatti il mercato, e quindi Google, ha bisogno di Yahoo!, dato che se Mountain View comprasse direttamente il motore di ricerca di Sunnyvale entrerebbe sicuramente in una complessa problematica antitrust per una possibile, quanto ovvia, posizione dominante.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: