le notizie che fanno testo, dal 2010

X Factor, Nevruz Joku terzo: è il vincitore morale

Nevruz Joku si è buttato e il pubblico ha fatto "il vuoto" lasciandolo a terra al concerto live dei Magazzini Generali e al terzo posto alla finale di X Factor di ieri sera. Ma Nevruz sa che il suo pubblico "vero" lo porterà in "crowd surfing". In bocca la lupo Nevruz!

Che Nevruz fosse arrivato alla finale di X Factor non ci credeva neppure lui.
Vederlo un po' gobbo, come si mette quando non canta, aspettare il verdetto, con gli occhi sereni di chi aveva già vinto perché era arrivato fino a lì, non ha convinto il pubblico del televoto che ha fatto "il vuoto", proprio come è successo quando il coraggioso Nevruz, come Kurt Cobain, ha sperimentato lo "stage-diving" ovvero il "tuffarsi dal palco" al recente concerto di X Factor ai Magazzini Generali di Milano.
Risultato: il pubblico, in tutti i due i casi, si è spostato. Nevruz dal vivo si stava per ammazzare (come Peter Gabriel nei Genesis per The Knife, porta bene), in tv invece non si è fatto un graffio.
Ma come mai Nevruz Joku è rimasto così sereno in tutti e due i casi? Innanzitutto perché sa bene che quel pubblico che fa il vuoto semplicemente non è il suo pubblico e poi perché sino a due mesi fa era un "operaio disoccupato" e per chi vuole vivere di musica a tutti i costi, aver avuto tutta questa pubblicità significa fare concerti e avere la possibilità di vendere onestamente (e in libertà) la propria musica.
Onore a Elio e a Tafuri che hanno creduto in Nevruz e gli hanno voluto bene (come noi dal primo giorno), riuscendo a valorizzare una persona "diversa" nel pappone tindalizzato della prima serata e insegnando a tanti "Nevruz" italiani che lavorando duro (e con un pizzico di incoscienza), si riesce. Anche ad arrivare terzi a X Factor.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: