le notizie che fanno testo, dal 2010

X Factor: Cassandra più brava di Irene Cara

Cassandra ha stupito tutti con l'interpretazione di "Flashdance...What a Feeling" di Irene Cara ballando e cantando come la Cuccarini. Ma Cassandra non era la vera Cassandra, e speriamo che sia solamente un incidente la sua temporanea normalizzazione.

Cassandra è una ragazza che ha talento, intelligente, che ha una tecnica, una voce e soprattutto, cosa rara di questi tempi, una personalità.
Quindi non poteva che essere nella squadra di Elio, il giudice senz'altro più colto di tutta la storia della trasmissione.
Avere una personalità, soprattutto in questo Paese molto complesso (è un eufemismo) può però comportare dei problemi.
Cassandra, per aver commentato nella penultima puntata le osservazioni di Anna Tatangelo, lo ha compreso a sue spese.
Per aver difeso (giustamente e in modo umile) la sua esibizione ha subito (da tutti) una pressione di cento atmosfere perché si "normalizzasse" e si comportasse in modo più furbo. Cassandra forse non sa o probabilmente non vuole sapere che esprimere, anche con uno sguardo, il proprio dissenso, può pregiudicare una carriera.
Così Cassandra nella puntata dedicata alla dance di X Factor si "arrende" e ha dovuto quasi appiattirsi alla "normalità" dell'offerta di X Factor cercando di trasformarsi in Irene Cara con la sua "Flashdance...What a Feeling" del grande Giorgio Moroder.
E così Cassandra si è "spogliata", ha ballato perfettamente come mai nessuno si era mai visto ballare sul palco di X Factor, ha cantato tutto sommato bene considerando che saltava e doveva seguire una coreografia impegnativa ed ha mostrato il suo volto sexy.
Tutti i giudici si sono mostrati entusiasti della Cassandra "normalizzata", muta, che non risponde, che si scopre, che canta e che balla come una consumata professionista, come volevasi dimostrare. Ma Cassandra non era più lei, anche in volto, anche nel sorriso.
Innanzitutto era visibilmente imbarazzata di essere svestita e sgambata, come una ballerina di fila, tanto che, quando la coreografia non prevedeva mosse con le mani, non sapeva dove metterle.
Quando era ferma, con a fianco il sovraeccitato Facchinetti, veniva voglia di dire "copritela!" non perché non sia una bella ragazza, ma perché si vedeva che era giustamente imbarazzata e che non ha mai usato il corpo svestito come "arma scenica" (se non ovviamente in privato con il fidanzato Sergio presente ieri allo show). A Cassandra basta la voce, la personalità e l'intelligenza per vincere X Factor. Chiaramente in un Paese normale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Anna Tatangelo# Elio# giudici# Paese# voce# X Factor