le notizie che fanno testo, dal 2010

Wikimedia denuncia NSA: a rischio libertà intellettuale di Wikipedia

la Wikimedia Foundation rende noto di aver depositato una denuncia contro la National Security Agency (NSA) e il Dipartimento di Giustizia (DOJ) degli Stati Uniti "per porre fine al programma di sorveglianza di massa". La NSA intercetta infatti le comunicazioni degli utenti a monte del "backbone", cioè una delle dorsali di internet.

Attraverso il suo blog, la Wikimedia Foundation rende noto di aver depositato una denuncia contro la National Security Agency (NSA) e il Dipartimento di Giustizia (DOJ) degli Stati Uniti. Wikimedia, fondazione a capo di Wikipedia, ha deciso di denunciare la NSA per il suo programma di sorveglianza di massa, quello svelato da Edward Snowden, e in particolare per la ricerca su larga scala e il sequestro di comunicazione su internet che l'agenzia di intelligence stutunitense ha effettuato in questi anni. Wikimedia spiega che l'obiettivo è infatti quello "di porre fine a questo programma di sorveglianza di massa al fine di tutelare i diritti dei suoi utenti in tutto il mondo". La denuncia contro la NSA è stata presentata, oltre che da Wikimedia, anche da altre 8 organizzazioni tra cui la American Civil Liberties Union (ACLU). Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, afferma infatti che "la sorveglianza di massa erode la promessa originale di internet: uno spazio aperto per la collaborazione e la sperimentazione, e un luogo libero dalla paura". Wikimedia ricorda infatti che "la privacy è il fondamento della libertà individuale. Si tratta di un diritto universale che sostiene la libertà di espressione e di associazione". Wikimedia sottolinea inoltre: "Se la gente guarda dietro le proprie spalle prima di cercare, ci pensa due volte prima di contribuire ad articoli controversi, o si astiene dal condividere informazioni verificabili ma impopolari, il mondo diventa più povero". Ed anche Wikipedia.

Wikimedia Foundation contesta alla NSA l'uso della sorveglianza "a monte" condotta sotto l'autorità del Foreign Intelligence Surveillance Act Amendments Act (FAA). La NSA intercetta le comunicazioni degli utenti, infatti, a monte del "backbone", cioè una delle dorsali di internet. "Toccando la spina dorsale di internet, la NSA sta intaccando la spina dorsale della democrazia" sottolinea Lila Tretikov, direttore esecutivo della Wikimedia Foundation, evidenziando: "Wikipedia è fondata sulla libertà di espressione, di inchiesta, e di informazione. Violando la privacy dei nostri utenti, la NSA sta minacciando la libertà intellettuale". La denuncia della Wikimedia Foundation si fonda sul fatto che la NSA starebbe infatti violando il primo ed il quarto emendamento della Costituzione americana, quelli che tutelano la libertà di parola e di associazione e impediscono le perquisizioni ed i sequestri immotivati. Inoltre, le associazioni ritengono anche che la NSA starebbe violando l'articolo III della Costituzione degli Stati Uniti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: