le notizie che fanno testo, dal 2010

WikiLeaks: taglia da 100mila euro per "arrestare" il TTIP

Il TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) è stato definito da Hillary Clinton come la "NATO dell'economia" e getta "un'ombra sul futuro della democrazia europea" come avverte Julian Assange. Per questo motivo WikiLeaks mette una taglia sul ricercato più segreto (e pericoloso) dell'Unione europea grazie alla quel il TTIP potrebbe così venir "arrestato".

Almeno 100mila euro a chi svelerà l'accordo segreto sul TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership). E' questa la "taglia" promessa da WikiLeaks a chi fornirà informazioni utili sul ricercato più segreto (e pericoloso) dell'Unione europea, il TTIP. Come sottolinea WikiLeaks, da quando hanno cominciato a dover affrontare l'opposizione dei Paesi BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica) presso l'Organizzazione mondiale del commercio, la politica degli Stati Uniti si è concentrata nel far passare una triade di "accordi commerciali" internazionali al di fuori del quadro del WTO. I tre trattati, ribattezzati "le tre Big T" hanno come obiettivo quello di "creare un nuovo regime giuridico internazionale che permetterà ad imprese transnazionali di bypassare i tribunali nazionali, di eludere le protezioni ambientali e la polizia internet per conto dell'industria dei contenuti, di limitare la disponibilità di medicinali generici a prezzi accessibili" nonché avviare una "drastica riduzione della sovranità legislativa di ogni paese" che accetterà tali accordi, come denuncia WikiLeaks. WikiLeaks ricorda che, nonostante gli sforzi dei governi di tenerli riservati, ha già pubblicato due di questi tre accordi commerciali, il Transpacific Partnership Agreement (TPP) ed il Trade in Services Agreement (TISA). L'organizzazione fondata da Julian Assange ammette però che "per gli europei il più significativo di questi accordi resta avvolto nel segreto quasi più completo". Si sta parlando appunto del TTIP che "è attualmente in fase di negoziazione tra gli Stati Uniti e l'UE". Al Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti possono accedere, in maniera privilegiata, le grandi società mentre i cittadini non solo non hanno diritto di intervenire sulla materia ma neanche di conoscere la stesura del testo. Ed infatti il TTIP "è un'ombra sul futuro della democrazia europea" come osserva Julian Assange, tanto che l'ex Segretario di Stato USA Hillary Clinton, oggi candidata a salire alla Casa Bianca, ha definto l'accordo come la "NATO dell'economia". "Il TTIP influisce sulla vita di ogni europeo e attira l'Europa in un lungo conflitto con l'Asia" avverte Assange, aggiungendo: "Sotto questa copertura, interessi particolari stanno facendo il bello ed il cattivo tempo, come si è visto con il recente assedio finanziario contro il popolo della Grecia". Ma grazie alla taglia messa da WikiLeaks il TTIP potrebbe presto venir "arrestato".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: