le notizie che fanno testo, dal 2010

WikiLeaks: la maschera di Assange come V per Vendetta

V per Vendetta aveva la sua famosa maschera. Ora A come Assange, la maschera scaricabile in PDF per metterla sul viso nelle manifestazioni compare su un sito di supporto a WikiLeaks. Gli street artist del mondo la stanno già usando e personalizzando come uno stencil.

Nasce un sito "ufficiale" di supporto a Julian Assange e al suo sito WikiLeaks che sta spopolando in rete tra gli attivisti per la libertà di stampa e di informazione (certamente molto meno numerosi dei fan di Justin Bieber ma molto più essenziali per la vita democratica).
Il sito si chiama, non casualmente, "Justice for Assange" e promuove la protesta civile per la libertà di Julian Assange di cui domani si saprà la sorte (leggi estradizione) per l'incriminazione per stupro (per la giustizia svedese lo "stupro" è anche il rapporto non protetto) che è giudicato da tutto il mondo libero (di mente) una strumentalizzazione politica per far tacere Assange ed il suo sito WikiLeaks.
Il sito "Justice for Assange" (justiceforassange.com) ha a disposizione dei banner di supporto da inserire nei propri siti, blog e profili Facebook e Twitter, la possibilità di firmare una petizione, una via sicura per le donazioni a WikiLeaks anche per bonifico.
Ma la cosa che piace e che incomincia ad essere usata in tutto il mondo è la maschera di Julian Assange proprio come nel film di culto "V per Vendetta". DIfatti la maschera Assange, in formato PDF, è liberamente scaricabile e stampabile per essere indossata per le proteste ma è anche un ottimo stencil per la street art. Chissà che anche i Bansky di casa nostra sfrutteranno l'occasione per far conoscere a tutti la faccia di un eroe dei nostri tempi (o di un pericoloso sovvertitore dello status quo per altri).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: